F1, Fernando Alonso: “Forse un giorno tornerò alla Ferrari”

Fernando Alonso (Getty Images)
Fernando Alonso (Getty Images)

Il 2014 è stato per Fernando Alonso il suo peggiore anno alla guida della Ferrari. La mancanza di risultati e alcuni rapporti ormai incrinati lo hanno spinto a decidere di lasciare la scuderia di Maranello per intraprendere una nuova sfida che spera possa essere quella giusta per tornare a vincere.

Non è ancora stato ufficializzato, ma lo spagnolo nel 2015 correrà con la McLaren motorizzata Honda. La casa motoristica giapponese per il suo ritorno in Formula1 voleva puntare su un grosso nome ed è stata accontentata. Rimane da capire quanto la monoposto riuscirà ad essere competitiva e a permettere al pilota di ottenere risultati positivi. Il primo test ad Abu Dhabi non ha dato indicazioni utili perché la McLaren si è fermata per alcuni problemi.

 

Fernando Alonso non chiude la porta alla Ferrari

L’asturiano è tornato a parlare del suo divorzio con il Cavallino Rampante e del futuro. Autosport ha riportato le seguenti dichiarazioni: «E’ molto difficile lasciare la Ferrari e sapere che non sarò ‘in rosso’ il prossimo anno. Credo che sia stato lo stesso anche per Felipe l’anno scorso, ma mi manca essere sul podio, vincere le gare e credo che un nuovo progetto potrebbe aprirmi nuove possibilità».

Nel 2015 la squadra da vettura saranno ovviamente le Mercedes di Lewis Hamilton e di Nico Rosberg, ma Fernando Alonso non si fa troppe illusioni: «Penso che sarà difficile per qualsiasi squadra recuperare il gap con le Mercedes, ma spero di fare meglio e spero di essere protagonista di alcune battaglie per il podio».

Infine ha incredibilmente aperto le porte ad un suo ritorno in Ferrari in futuro: «Sono andato dalla Renault alla McLaren, e poi sono tornato alla Renault, fino ad ora ero alla Ferrari, forse un giorno tornerò con la squadra anche se al momento non è un’opzione».

 

Sulla scelta di Fernando Alonso di tornare in McLaren si è espresso Lewis Hamilton, suo compagno nella difficile stagione 2007 quando entrambi persero il titolo a favore di Kimi Raikkonen anche a causa dei conflitti interni al box. Queste le parole del campione del mondo 2014: «Alonso è cresciuto molto in questi anni, non solo come pilota, ma anche come persona. Avendo avuto già a che fare con Ron Dennis, questo potrà aiutarlo nel suo ritorno alla McLaren, anche se sarà una nuova esperienza per entrambi».

I loro rapporti sono notevolmente migliorati da quella volta e infatti il britannico fa un augurio speciale al rivale: «Auguro a Fernando tutto il meglio possibile, è sicuramente stata la scelta migliore».