MotoGP: Marc Marquez “emigra” in Andorra?

Il campione del mondo di MotoGP Marc Marquez sposta la sua residenza da Cervera, nei pressi di Barcellona, al Principato di Andorra per pagare meno tasse. E’ quanto rivela il quotidiano spagnolo El Mundo, che a sua volta cita il Diari D’Andorra, secondo cui il fuoriclasse della Honda avrebbe preso tale decisione allettato dalla significativa convenienza fiscale: nella sua nuova “sede” pagherebbe infatti circa 30 euro di tasse su un totale di circa 10 milioni di entrate ottenute grazie alle sue imprese sportive.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Sulle orme di Valentino Rossi?

Marquez aggiunge così il proprio nome a una lunga lista di campioni dello sport (spagnoli e non) che hanno optato per la residenza all’estero. I due fratelli catalani della MotoGP, Pol e Aleix Espargarò, si sono da tempo trasferiti in Andorra, come molti altri piloti della Superbike, mentre Jorge Lorenzo ha optato per Lugano, in Svizzera, come il ciclista Alberto Contador. Quanto agli atleti “nostrani”, gli ex Max Biaggi e Loris Capirossi sono da anni residenti nel Principato di Monaco, mentre Valentino Rossi finì, com’è noto, sulle cronache dei giornali dopo aver scelto Londra come sede della sua società “Great White London”, che chiuse i battenti dopo un salatissimo contenzioso con il fisco italiano.

Marquez avrebbe avviato le pratiche amministrative la scorsa settimana e le autorità di Andorra l’avrebbero già accolto a braccia aperte.

La nuova sistemazione offrirebbe al pilota della Honda il triplice vantaggio di vivere un po’ più al riparo dai media e dai suoi numerosissimi fan, restando al tempo stesso non troppo lontano dalla sua regione d’origine (appena un’ora in macchina), ma soprattutto di pagare meno tasse.

In base alla legislazione vigente nel Principato, infatti, Marquez pagherebbe fino al 2018 circa 30.000 euro di imposte all’anno, per poi passare a un’aliquota del 10%, ossia ben lontano dalla soglia massima prevista in Spagna (45%) o in Catalogna (49%). L’unico “vincolo” sta nel dove dimostrare di aver trascorso in Andorra almeno 183, salvo dover pagare una grossa multa al fisco spagnolo o catalano!

Per il momento, né il diretto interessato, né il suo entourage hanno smentito o confermato le indiscrezioni.