F1 Ferrari, Kimi Raikkonen: “Con Sebastian Vettel bel gioco di squadra”

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen (getty images)

Il pilota finlandese Kimi Raikkonen è tornato sul circuito di Abu Dhabi per l’ultima giornata delle Finali Mondiali al volante di una F50 del 2009. In compagnia del collaudatore Marc Genè ha dato spettacolo con alcuni numeri da brivido per gli spettatori assiepati sugli spalti dell’autodromo di Yas Marina.

Ma prima di scendere in pista Kimi ha parlato con i giornalisti del campionato appena trascorso, della prossima stagione e del suo nuovo compagno di squadra Sebastian Vettel.

 

Il Team di Maranello prepara la riscossa

Il Mondiale 2014 è stato dominato in lungo e in largo dalla Scuderia Mercedes e per la Ferrari le note negative hanno superato di gran lunga quelle positive. Ma con l’arrivo di Maurizio Arrivabene, Sergio Marchionne e Sebastian Vettel in casa Ferrari è giunta una ventata di rinnovamento positivo.

“Non è stato un anno facile per me e per tutto il team. Dalla Ferrari ci si attende sempre che vinca delle gare e che combatta per le prime posizioni. Purtroppo non è stato così – ha detto Kimi Raikkonen sul sito Ferrari.com – ma in vista della prossima stagione abbiamo gettato le basi per riportare la Scuderia Ferrari ai livelli che le competono. C’è un grande lavoro da fare ma sappiamo in quali aree dobbiamo migliorare. Questo lavoro è già cominciato e in fabbrica abbiamo tutto quello che serve, persone, mezzi e squadra per riuscire a fare i progressi necessari”.

 

Per il momento non resta che lavorare con la solita compattezza in attesa dei primi test del 2015, per capire i nuovi equilibri in pista, il grado di competitività e vedere il pluricampione Sebastian Vettel in azione con la Rossa di Maranello: “Sebastian ho già detto che è un amico, e sono contento di lavorare con lui – ha sottolineato Kimi Raikkonen -: credo che si possa fare un bel gioco di squadra, spingendoci al limite l’un l’altro in pista nell’interesse della Scuderia, riportandola ai livelli che le competono”.