F1, Lewis Hamilton: “Nel 2015 voglio migliorare in qualifica”

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton si sta godendo un meritato riposo dopo il titolo mondiale vinto nel campionato di Formula1 2014 dopo un duello acceso con il compagno Nico Rosberg che è durato praticamente fino all’ultima gara. Una bella sfida nella quale non si sono fatte mancare le polemiche ed i momenti di tensione.

L’inglese ha trionfato in ben 11 gare legittimando sicuramente la sua vittoria finale, la seconda dopo quella del 2008 quando guidava la McLaren. Ambedue le volte ha ottenuto il titolo all’appuntamento finale del Mondiale, anche se questa volta con qualche episodio sfortunato in meno avrebbe potuto concludere la pratica in anticipo.

 

Lewis Hamilton pensa a dove migliorare nel 2015

In una cosa Nico Rosberg ha battuto il suo compagno alla Marcedes, ovvero le pole position. Il tedesco se ne è aggiudicate 11 contro le 7 di Lewis Hamilton che commenta così: “Onestamente, partire alle spalle del compagno di squadra rende la corsa due volte più difficile. Avendo la stessa auto, devi impegnarti allo spasmo, ma questo rende la sfida divertente. Ricordo nel corso degli anni molte chiacchere sul mio conto: ‘Sarà in grado di gestire le gomme? E il carburante? Non è forse troppo aggressivo?’. Penso di aver dato dimostrazione di cosa sono capace, dal momento che sono stato quello che ha consumato meno carburante degli altri, e le gomme le ho sfruttate come chiunque.”

Il nuovo campione del mondo per il 2015 si è fissato l’obiettivo di migliorare per battere il rivale anche nelle qualifiche: “Da piccolo, agli esordi, avevo un kart di quinta o sesta mano, e lo settavamo sempre perché fosse performante in gara, affinché potessi sorpassare più gente possibile. La qualifica è stata un po’ il mio punto debole, sul quale dovrò lavorare per migliorarmi in vista della prossima stagione. Nico è stato fantastico quest’anno sopratutto al sabato, e anche lui vorrà migliorarsi con impegno e dedizione.”