Monza Rally Show, A-Style Team: “Robert Kubica ha vinto nonostante tutto…”

Robert Kubica al Monza Rally Show
Robert Kubica al Monza Rally Show (getty images)

Il Monza Rally Show 2014 sarà ricordato non solo per la doppia vittoria dell’ex pilota di Formula 1 Robert Kubica, ma anche per gli strascichi post-gara e le non troppo implicite accuse rivolte all’organizzazione dell’evento e al team di Valentino Rossi. Ad alimentare i sospetti di irregolarità non hanno contribuito soltanto le dichiarazioni del driver polacco, ma anche le dichiarazioni dell‘A-Style Team.

 

A-Style Team: “Una vittoria strameritata!”

Del resto a spingere Robert Kubica verso il trionfo ha contribuito anche la pioggia e l’asfalto bagnato, ma già domenica mattina sulla pagina ufficiale Facebook del team A-Style il team principal Fabio Butti dichiarava: “Anche oggi siamo stati bravi perché abbiamo realizzato tempi straordinari dimostrando che quando il talento c’è, una buona squadra, pur non ufficiale, può ambire in alto. Detto ciò sarebbe bello che gli organizzatori, che come ogni anno riescono a creare una manifestazione stupenda, riuscissero a mostrare un po’ più di attenzione ai regolamenti – aveva accennato con una vena polemica -; resto comunque fiducioso per il finale di gara dato che le previsioni per domenica dicono “pioggia” e che questa potrà essere determinante per il recupero di Robert“.

 

Al termine di una sfida durata tre giorni Robert Kubica, in coppia con Alessandra Benedetti, non ha quasi avuto rivali al volante della sua Ford Fiesta WRC 1600, aggiudicandosi prima il Rally vero e proprio, poi il Master Show domenicale, per una doppietta che ha tanto entusiasmato il team privato comasco, grazie anche al maltempo che ha ridotto il gap da Valentino Rossi

“Sono venuto qui con Alessandra per divertirmi ma poi le cose si sono messe subito bene e ci abbiamo provato – ha dichiarato Robert Kubica al termine della kermesse -; è bello vincere a Monza e devo ringraziare A-Style Team che mi ha dato questa opportunità: sono contento per tutti i ragazzi della squadra perché arrivare qui con una squadra privata e battere una macchina ufficiale è una bella soddisfazione; nell’ultima Grand Prix abbiamo preso un buon ritmo e dagli intermedi che mi comunicavano sapevo che stavamo andando bene”.

Ma la gioia di Fabio Butti è incontenibile: “Questa per noi è una grande soddisfazione e siamo orgogliosi. Fin dall’inizio ho sempre creduto nella vittoria perché sapevo che avevamo il pilota che a mio avviso è il migliore al mondo – ha commentato Butti in un’intervista riportata da Rallyrace.it -. Le tensioni erano altissime ma quando ho visto il meteo piovoso ero convinto di poter centrare l’obiettivo; qualche preoccupazione l’ho avuta sabato, con le schiarite del cielo ma poi tutto è tornato come prima. Il doppio successo è di rilievo perché gli avversari e Valentino in particolare, hanno potuto contare su due fattori favorevoli che noi non abbiamo avuto: una vettura ufficiale e mi limito a dire solo questo e qualche leggerezza da parte dell’organizzatore nell’applicare le regole. Noi abbiamo vinto nonostante tutto questo”.