Pignoramento dei veicoli, con la nuova riforma obbligo di consegna entro 10 giorni

Dal prossimo 11 Dicembre sarà più facile il pignoramento dei veicoli grazie alla nuova procedura e all’accesso del creditore alla banca dati del PRA.

In caso di pignoramento dei veicoli, questa è la novità che andrà in vigore dal prossimo 11 Dicembre, l’Ufficiale Giudiziario potrà individuare  i veicoli di proprietà del debitore ponendoli sotto esecuzione forzata avendo libero accesso alla banca dati del PRA senza che vi sia necessità della sua presenza sul posto, in definitiva questa riforma è stata creata per evitare quello che avveniva fin ora dove i veicoli venivano conservati in rimesse per renderli di difficile individuazione,adesso  la polizia interverrà,  col ritiro della carta di circolazione, se il proprietario del mezzo verrà trovato strada a circolare una volta decorso il termine per la consegna.

(Getty images)
(Getty images)

Ma non è soltanto questa la novità in caso di pignoramento dei veicoli, infatti, i nuovi procedimenti cambiano anche le tempistiche sulla circolazione dei veicoli posti sotto fermo amministrativo, poiché il mezzo dovrà essere obbligatoriamente consegnato entro 10 giorni dalla notifica del pignoramento all’Istituto Vendite Giudiziarie, che altrimenti sarà preso in modo forzato dalla Polizia.

L’aspetto  di cambiamento più significativo di questa riforma è che fino ad adesso il veicolo sottoposto a pignoramento poteva continuare a circolare mentre ora deve essere consegnato praticamente subito, all’accertamento della circolazione con il mezzo pignorato da oltre 10 giorni seguirà infatti il ritiro della carta di circolazione e la del mezzo consegna all’istituto vendite giudiziarie.