MotoGP, Jorge Lorenzo: “Io e Yamaha possiamo lottare per il titolo”

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Di tutti i protagonisti del Motomondiale 2014, Jorge Lorenzo è probabilmente quello che ha chiuso la stagione con il bilancio più deludente. Per la prima volta nella sua carriera nella MotoGP (escluso l’anno di esordio), infatti, il maiorchino si ritrova alla fine del campionato escluso dalle prime due posizioni.

Com’è noto, l’anno è cominciato per il pilota spagnolo con una serie di passi falsi che – complici alcuni problemi fisici e le nuove gomme portate da Bridgestone – hanno inevitabilmente compromesso l’esito finale, nonostante le due vittore e gli undici podi conquistati nel tentativo di una “rimonta” sperata fino all’ultimo. Così, dopo aver rinunciato al sogno di imporsi sul fuoriclasse della Honda Marc MarquezLorenzo ha dovuto anche arrendersi a Valentino Rossi per la lotta per la piazza d’onore in classifica.

Ora che la stagione 2014 è alle spalle, però, il maiorchino intende pensa solo a far tesoro degli errori commessi e gettare le basi di una rivincita nel 2015.

 

Un 2015 carico di aspettative

L’occasione per fare il punto sui progetti per il prossimo Motomondiale è una cena organizzata dal suo Fan Club alla periferia di Barcellona: “Nel 2009 ci fu la nostra prima cena del Fan Club – ha ricordato Lorenzo – e ora, dopo questa stagione difficile, essere circondato da così tante persone da tutto il mondo – 40 persone provenienti dall’Italia, ovviamente molte dalla Spagna, ma anche dal Giappone, dalla Polonia, dalla Germania e dall’Inghilterra – è meraviglioso.

L’analisi della stagione ormai alle spalle e delle sfide che lo attendono per il futuro è lucida e obiettiva. “Quando sei già campione del mondo in MotoGP, ti vuoi ripetere – afferma il maiorchino – . Il secondo posto è un buon risultato, anche il terzo lo è, ma ovviamente noi siamo qui per vincere. Sappiamo che non sarà facile, perché Marquez e la Honda insieme sono molto forti, sono una coppia fortissima. Ma penso che se io – dal punto di vista fisico e mentale – e la Yamaha concentriamo le nostre forze, possiamo lottare per il titolo”.

Proprio per questo la sua tabella di marcia sarà serratissima già a partire dalle prossime settimane. “Ora sono circa al 70% della mia forma – ha confidato Lorenzo ai suoi sodali’. Da gennaio sarò di nuovo al massimo e quindi pronto per l’inizio della stagione. Adesso penserò a rilassarmi e poi ad allenarmi duramente”.