F1, ufficiale Carlos Sainz junior alla Toro Rosso: “Sono pronto, ho raggiunto un obiettivo”

Carlos Sainz jr (getty Images)
Carlos Sainz jr (getty Images)

La Toro Rosso ha annunciato ufficialmente l’ingaggio di Carlos Sainz junior per il Mondiale 2015. Dopo aver deciso di non proseguire il rapporto con Jean Eric Vergne, il team austro-italiano ha voluto puntare su un altro giovane che affiancherà Max Verstappen.

Una coppia di figli d’arte di talento dunque. Carlos Sainz jr nel 2014 ha vinto il Mondiale Formula Renault 3.5 arrivando primo 7 volte. L’olandese è invece arrivato 3° nella European Formula 3 vincendo ben 10 gare. Sono entrambi giovanissimi. Lo spagnolo ah 20 anni mentre il compagno solo 17. A loro il compito di riuscire a fare meglio di chi li ha preceduti alla guida della Toro Rosso, anche se per ovvi motivi gli servirà tempo per adattarsi alla vettura e a un campionato diverso.

 

Carlos Sainz junior felice della nomina

Il nuovo pilota della scuderia che ha sede a Faenza ha espresso tutta la sua soddisfazione per questa nomina importante a titolare di un team di Formula1: “Sono davvero felice di essere diventato pilota per la Toro Rosso. Questo era il mio obiettivo fin da quando sono entrato a far parte del programma giovani piloti della Red Bull, che voglio ringraziare per aver avuto fiducia in me. Quest’anno ho disputato una stagione di successo nella World Series by Renault e non vedo l’ora di fare il passo successivo debuttando in F1. Ho provato per un giorno con la Toro Rosso l’anno scorso e mi era davvero piaciuta l’atmosfera all’interno del team. Nei prossimi mesi lavorerò duramente sulla mia preparazione, pronto a entrare nell’abitacolo a Jerez per il primo test del prossimo anno. Sarà bello per fare il mio debutto “ufficiale” come pilota di Formula 1 nel mio paese!“.

Franz Tost, team principal della Toro Rosso, si è così espresso dopo l’ingaggio di Carlos Sainz junior: “Con Carlos Sainz Jr che si unisce a Max Verstappen nella nostra line-up di piloti per il prossimo anno, continuiamo la nostra tradizione che prevede di far fare i primi passi in F1 ai giovani talenti del programma Junior Red Bull. Ho avuto modo di vedere i progressi di Carlos nelle categorie giovanili, dove è migliorato sempre di più fino ad arrivare quest’anno a vincere meritatamente il campionato della World Series by Renault. Tuttavia, mi ricordo anche il test al quale prese parte con noi a Silverstone nel 2013 alla guida della STR8. Quel giorno lui impressionò sia me che i suoi ingegneri, grazie al suo approccio maturo e alla sua velocità”.