Formula1, Sabine Kehm: “Michael Schumacher sta facendo progressi”

Michael Schumacher
Michael Schumacher (getty images)

Dopo quasi undici mesi dal terribile incidente sui monti di Maribile, dove Michael Schumacher si è schiantato contro una roccia mentre era sugli sci, arrivano buone notizie dalla sua portavoce ufficiale e manager Sabine Kehm. I tempi di recupero restano per il momento ancora incerti, ma l’ex campione di Formula 1 sta facendo progressi.

 

Schumi e sua moglie Corinna sono una coppia inseparabile

Meno di una settimana fa erano circolate voci pessimiste sullo stato di salute di Michael Schumacher, anche se quasi nessuno aveva dato credito alle parole di Philippe Streiff. Ma nell’ultima giornata del Mondiale 2014 di F1 Sabine Kehm ha tranquillizzato i tifosi di Michael Schumacher: “Schumacher sta facendo progressi, tenendo conto della gravità delle sue lesioni”, ha spiegato la Kehm in un’intervista alla TV tedesca RTL. “Su un suo recupero non posso dare una risposta seria e definitiva. In questo momento e considerando la situazione sarebbe impossibile darne una”, ha aggiunto la manager del sette volte campione del mondo.

Dopo sei mesi in coma farmacologico presso l’ospedale di Grenoble dal mese di settembre Michael Schumacher è in fase di riabilitazione presso la sua villa a Gland, in Svizzera, assistito da un’equipe medica altamente specializzata e dall’inseparabile moglie Corinna: “Sarà un percorso difficile e lungo, condiviso da sua moglie Corinna. Lei è sempre al suo fianco, in questo momento difficile”, ha aggiunto Sabine Kehm. “Ma anche l’affetto di amici e tifosi da tutto il mondo aiuta Schumacher nel recupero. Posso solo dire, ancora una volta, che la famiglia ne è molto felice e commossa. Io credo che l’energia positiva faccia bene. Apprezziamo gli incoraggiamenti che ci arrivano dal mondo intero”.

Ormai non è più un mistero che ci vorrà tempo e tanta pazienza prima che Michael Schumacher recuperi buona parte delle sue capacità psichiche e motorie: “La gente ha capito che va affrontata con calma e pazienza. La privacy è molto importante in un contesto come questo”, ha concluso la sua portavoce.