F1 GP Abu Dhabi, Lewis Hamilton: “E’ come se fosse la prima volta…”

Lewis Hamilton diventa campione del mondo a sei anni di distanza dal primo titolo. Un successo atteso e agognato fino all’ultimo, che suggella un anno di successi importanti per il pilota britannico, e forse per quello “più bello”, come dice lui stesso al termine della gara.

 

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Una lezione di fair play

Il pilota britannico non riesce a trattenere l’emozione dopo una corsa combattuta fino all’ultimo. “Mi mancano le parole – dichiara Hamilton – . Devo ringraziare tutti, dai tifosi, alla famiglia e al team, che ha fatto un lavoro incredibile. Adesso prenderò un giorno per volta”. “Il 2008 è stato un momento importante, ma la sensazione di adesso la supera – dice poi riferendosi al suo primo successo mondiale -. Significa più del mio primo titolo, è come se fosse la prima volta”.

Quanto alla gara di oggi, Hamilton riconosce che si è svolta nel migliore dei modi possibili. “E’ stata la partenza più bella che abbia mai fatto – spiega ai giornalisti -. A questo punto ho potuto affrontare la gara in modo diverso, potevo fare la mia corsa. La macchina è stata fantastica e ho potuto fare ciò che volevo”.

Nella concitazione del dopo gara, il neo campione del mondo non manca di omaggiare il suo grande rivale Nico Rosberg. “Nico ha combattuto in modo incredibile, è stato grande – osserva Hamilton – . Ci siamo incontrati nel 1997 e ci siamo detti che sarebbe strato bello combattere con la stessa macchina. Mi spiace che non abbia potuto lottare sino alla fine. E’ venuto a congratularsi ed è stato molto professionale. Mi tolgo il cappello davanti a lui, soprattutto in qualifica è stato incredibile”.