F1 Ferrari: Marco Mattiacci va via? Spunta l’ipotesi Maurizio Arrivabene

Marco Mattiacci (getty images)
Marco Mattiacci (getty images)

La stagione della Ferrari è stata profondamente negativa e l’epilogo ad Abu Dhabi è il perfetto esempio di come siano andate le cose nel corso del 2014. Una vettura che ha manifestato diverse problematiche e che non è quasi mai stata realmente competitiva.

In vista del 2015 sono in atto cambiamenti importanti. Innanzitutto Fernando Alonso non ci sarà più, presto ufficializzerà il passaggio alla McLaren Honda, ed il suo posto sarà presto da Sebastian Vettel. Assieme al pilota tedesco arriveranno circa 60 nuovi tecnici provenienti da vari team che avranno il compito di apportare le loro esperienze e competenze alla Scuderia di Maranello nell’ottica di compiere al più presto un salto di qualità e presentare al via del campionato una Ferrari in grado di giocarsela.

 

Marco Mattiaci a rischio in Ferrari?

La rivoluzione voluta dal nuovo presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, potrebbe presto investire anche Marco Mattiacci. Il ruolo da team principal che ricopre dall’aprile 2014, dopo le dimissioni di Stefano Dominicali, potrebbe passare ad un’altra figura secondo quanto rivelato dal quotidiano tedesco Bild.

Si tratta di Maurizio Arrivabene, vicepresidente europeo di Philip Morris, che da anni segue la squadra di Maranello molto da vicino e conosce bene tutte le dinamiche del Reparto Corse essendo lui l’uomo incaricato a gestire la sponsorizzazione del tabaccaio sul rossa. Un’operazione voluta in prima persona da Sergio Marchionne che aveva già fatto capire che ci sarebbero stati dei cambiamenti per quanto concerne l’organigramma della Ferrari. Si tratta di una persona che conosce direttamente visto che fa parte anche lui del Consiglio della Philip Morris.

Secondo quanto rivelato da Auto Motor Und Sport, l’approdo di Maurizio Arrivabene a Maranello sarebbe funzionale al ritorno di Ross Brawn che però finora ha sempre smentito questa possibilità. L’ingegnere britannico dopo un anno di stop in seguito all’addio alla Mercedes potrebbe riabbracciare il team che lo ha reso famoso in Formula1 negli anni di dominio di Michael Schumacher.

La Ferrari sta smentendo queste ipotesi, ma presto ci saranno delle novità importanti sul futuro del Cavallino Rampante.