MotoGP, Jorge Lorenzo: “La battaglia con Valentino Rossi è un bene per Yamaha”

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (getty images)

Dopo aver concluso il Mondiale 2014 MotoGP in terza posizione per Jorge Lorenzo è tempo di relax e allenamento per affrontare al meglio il prossimo Motomondiale. Nella giornata di ieri il pilota maiorchino della Yamaha ha presentato il casco con cui è sceso in pista nell’ultimo GP di Valencia presso l’Hotel Eurostars di Madrid, dove ha fatto una veloce analisi della stagione appena passata.

 

Jorge Lorenzo si è detto abbastanza soddisfatto degli aggiornamenti sulla M1 2015 testati nei test di Valencia, anche se potrebbe non essere sufficiente per battere la Honda ufficiale, attualmente più veloce sul rettilineo, come dimostra il primo e secondo posto con cui hanno concluso la tre giorni di prove in terra spagnola.

 

Il pilota maiorchino cerca la rivincita nel Motomondiale 2015

Jorge Lorenzo ha parlato della carriera di uno sportivo con la stampa spagnola: “La carriera di uno sportivo è molto lunga e può durare anche 15-20 anni se ci si mantiene in forma. Non è stato un anno da buttare, alla fine ho chiuso terzo e dopo il GP di Germania abbiamo raccolto due vittorie e 10 podi. Con una moto migliore e un inizio competitivo saremo pronti per la vittoria”.

Nel campionato appena trascorso molto ha influito la caduta nel primo GP del Qatar e la falsa partenza ad Austin, quindi sarà fondamentale non commettere errori per tenere testa al campione in carica Marc Marquez. Ma dal 2015 sulla strada verso la vittoria il pilota spagnolo dovrà fare i conti anche con il suo compagno di squadra Valentino Rossi, che ha chiuso il Mondiale con il titolo di vice campione del mondo.

“A 35 anni è riuscito a superare le difficoltà degli ultimi tre anni ed ha fatto una della sue migliori stagioni dopo 20 anni – ha ammesso Jorge Lorenzo -. Entrambi abbiamo spinto per essere il migliore e questo è un bene per entrambi e la Yamaha“. Ora è tempo di allenarsi, agli inizi di febbraio si ritorna in pista per i primi test prestagionali sul circuito di Sepang.