F1, Nico Rosberg: “Credo nel titolo, ad Abu Dhabi attaccherò”

Nico Rosberg (Getty Images)
Nico Rosberg (Getty Images)

L’atto finale del Mondiale 2014 di Formula 1 si avvicina. Ad Abud Dhabi sul circuito Yas Marina si deciderà chi tra Lewis Hamilton e Nico Rosberg sarà il nuovo campione del mondo. Una sfida tra compagni del team Mercedes che vede al momento il primo in vantaggio di 17 punti sul rivale.

I favori del pronostico sono ovviamente per il pilota inglese, ma Nico Rosberg farà di tutto per rendergli complicati i piani e per riuscire a strappargli il titolo. In caso di sua vittoria, sarà necessario che Lewis Hamilton non vada oltre la terza posizione. Serve dunque qualcuno che riesca a mettersi tra le due Mercedes, impresa non facile quest’anno.

Nico Rosberg ha invocato l’aiuto di Felipe Massa che con la sua Williams è stato autore di alcune buone gare recentemente, ma il brasiliano ha già dichiarato che non intende favorire nessuno. Farà la sua gara con lo scopo di arrivare più avanti possibile, anche perché ne 2008 non lo aiutò nessuno a vincere il Mondiale nell’ultima gara corsa ad Interlagos in Brasile dove Lewis Hamiltin riuscì a beffarlo con un sorpasso praticamente all’ultima curva dell’ultimo giro ai danni di un arrendevole Timo Glock.

 

Nico Rosberg ottimista e determinato

I pilota tedesco si presenta ad Abu Dhabi molto motivato, consapevole che sarà difficile aggiudicarsi il titolo ma che deve giocarsi al massimo le chance che gli rimangono. Queste le sue dichiarazioni rilasciate al sito della Mercedes: “Dopo la delusione di Austin, il Brasile è stato il modo giusto di riprendersi con un grande fine settimana per me e per la strada. Mi sono sentito in controllo sin dall’inizio, è stato molto positivo prendere ciò che ho imparato ad Austin e poterlo mettere subito in pratica. Certo non è bastato per riconquistare la leadership del mondiale visto che Lewis ha fatto un’ottima gara subito dietro di me, ma il divario è più piccolo di prima e credo di avere ancora qualche possibilità di conquistare il titolo ad Abu Dhabi“.

Nico Rosberg è soddisfatto della sua stagione dato che per la prima volta è stato competitivo per vincere qualcosa di importante e per questo ringrazia la Mercedes: “Non sarà facile ma attaccherò a testa bassa proprio come sto facendo dall’inizio della stagione. Nonostante questo sia stato il primo anno in cui ho avuto la possibilità di lottare per un titolo, non mi sono mai sentito così a mio agio come in questa annata. La squadra ha fatto un lavoro incredibile ed è bello vedere che hanno dato a entrambi i piloti l’opportunità di lottare ad armi pari per l’iride. Vincente o perdente, grazie o meno ai doppi punti, mi sento ad ogni modo orgoglioso di quanto fatto quest’anno e orgoglioso di essere stato protagonista“.

Il figlio d’arte conclude spiegando la sua strategia per il Gran Premio di Abud Dhabi: “Approccerò la gara senza paura e con la convinzione che questo può essere il mio titolo. Non sarà finita finché la bandiera a scacchi non sarà esposta“.