Valentino Rossi e Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez a Valencia (getty images)

La Grand Prix Commission composta da Carmelo Ezpeleta (Dorna, Chairman), Ignacio Verneda (FIM CEO), Herve Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), in presenza di Javier Alonso (Dorna) e Mike Trimby (IRTA, Secretary of the meeting) in un incontro avvenuto a Valencia l’8 novembre ha preso la decisione di apportare alcune modifiche per quanto concerne il regolamento sportivo e quello tecnico del Motomondiale.

Il sito ufficiale MotoGP.com ha riportato tutte le novità introdotte. Non si sono cambiamenti radicali, ma è comunque interessante andare a leggere nello specifico di cosa tratta.

 

Modifiche al regolamento sportivo per il 2015

Sarà obbligatorio l’utilizzo del casco integrale per coloro che utilizzano lo scooter nella sessione di familiarizzazione con il circuito.

Fuori dai week-end di gara è consentito l’utilizzo di motocicli appartenenti ad altre discipline (motocross, enduro, supermoto, etc.) al fine di familiarizzare con un circuito.

I team delle categorie Moto3 e Moto2 non possono effettuare test sui circuiti da loro scelti con piloti sotto contratto con altre squadre e impegnati nella medesima categoria.

La Direzione Gara è l’unico soggetto che può giudicare ed eventualmente sanzionare un pilota che anticipa la partenza con un leggero movimento, seppur fermandosi prima dello spegnimento delle luci rosse.

La stessa Direzione Gara può decidere di penalizzare un pilota nel caso del superamento dei limiti della pista. La cessione automatica di una posizione non sarà più l’unica penalità possibile.

Sarà vietato il cambiamento di posizione tra piloti facenti parte di un gruppo che sta per essere doppiato e si trova in regime di bandiera blu.

 

Modifiche al regolamento tecnico per il 2015

Durante la stagione i motori della classe Moto3 verranno distribuiti in modo casuale in tre lotti differenti. Al fine di assicurare l’identicità a livello di specifiche dei motori presenti in ogni lotto, prodotti dal medesimo costruttore, una singola unità verrà selezionata in modo casuale da ogni distribuzione ed utilizzata come riferimento per l’analisi di ulteriori propulsori, sempre scelti in modo casuale, da distribuzioni successive.

I team della categoria Moto3 potranno utilizzare telai 2014 nel corso della stagione 2015, senza obbligo di acquistarne uno nuovo. Per evitare qualunque tipo di vantaggio attraverso l’uso di componenti superiori che non siano incluse nei pacchetti di telaio 2015, si è deciso che per i team che sceglieranno questa opzione, potranno utilizzare solo sospensione anteriore e posteriore standard, come quelle distribuite con i pacchetti di telaio 2015.

Non sarà consentito abbassare artificialmente la temperatura del combustibile utilizzato dalle Moto3 e Moto2. Il combustibile dovrà essere a temperatura ambiente secondo quanto definisca il Direttore Tecnico.

E’ stato firmato un nuovo contratto triennale con la Dell’Orto come fornitore esclusivo della centralina unica della Moto3. Nei passati 3 anni l’esperienza con il medesimo fornitore è stata molto positiva per i diversi team. Questo permetterà inoltre l’utilizzo dello stock esistente.