MotoGP, Valentino Rossi: “Per battere Marquez dovremo essere competitivi da subito”

Valentino Rossi
Valentino Rossi a Valencia (getty images)

Dopo la tre giorni di test ufficiali collettivi sul circuito di Valencia il Mondiale MotoGP 2014 può dichiararsi definitivamente chiuso. Ancora una volta con Marc Marquez leader di giornata che è riuscito a strappare un decimo di secondo a Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo nel day 3.

Valentino Rossi ha chiuso la terza giornata di prove sul circuito di Valencia con il quinto crono ( 1:31.301 ) e guarda al futuro con ottimismo, dopo aver provato un nuovo telaio e un nuovo forcellone sulla Yamaha M1.

 

Le prime impressioni sulla Yamaha M1 2015

Per Valentino Rossi è stata una stagione fantastica chiusa con il titolo di vice campione del mondo: “Se mi chiedete un voto, mi do un 8 e mezzo, dite che va bene?”, ha scherzato il pilota di Tavullia. La casa di Iwata sta lavorando duro per colmare il gap dalla Honda ufficiale e la moto sembra rispondere bene agli aggiornamenti: “Senza dubbio la miglior cosa che ho provato è stata il telaio, mentre il forcellone ha aspetti negativi e positivi. Il motore? L’ho trovato leggermente migliore”.

La Movistar Yamaha Factory Racing sembra aver trovato la strada giusta su cui lavorare in inverno, in attesa dei primi test di Sepang 2015 che daranno le prime certezze. Con un avversario unico e raro come Marc Marquez Valentino Rossi dovrà essere in grado di lottare sin dai primi Gran Premi. “Bisognerà dare fastidio a Marc dall’inizio e per questo partire più competitivi. Però adesso servono un po’ di vacanze – ha confessato il pesarese -, anche se so già che fra due o tre settimane le gare mi mancheranno. Comunque ora arriva l’inverno e quindi è il momento di rilassarsi”.

 

Il compagno di squadra Jorge Lorenzo non sembra pienamente soddisfatto dagli aggiornamenti apportato sul circuito Ricardo Tormo di Valencia in questi tre giorni di test: “Le nuove componenti non rappresentano una gran miglioria, ma è comunque un passo in avanti – ha dichiarato il pilota maiorchino -. È stata una stagione lunghissima e non è ancora finita per me. Tra poco mi recherò in Indonesia per alcune attività promozionali e approfitterò per qualche giorno di relax a Bali. A dicembre – ha aggiunto – correrò in auto e poi un po’ di sole per Natale. In ogni caso non smetterò di allenarmi per preparare al meglio il 2015”.