Formula1, domani a Silverstone esordio per la McLaren Honda 2015

Kevin Magnussen (Getty Images)
Kevin Magnussen (Getty Images)

La McLaren Honda 2015 farà il suo debutto domani a Silverstone. Si chiamerà Mp4-29H. Il team di Woking testerà dunque per la prima volta la power unit della casa motoristica giapponese. In pista scenderà una vettura sperimentale, realizzata appositamente per i test che si svolgeranno dopo il Gran Premio di Abu Dhabi del 23 novembre.

La Honda in questi mesi ha lavorato molto in tema di sviluppo per presentarsi ai nastri di partenza del prossimo Mondiale  con un motore competitivo con quello Mercedes. La casa di Tokio torna in Formula1 dopo l’abbandono del 2008 e vuole farlo alla grande. Non è un caso che abbia deciso di puntare su un pilota come Fernando Alonso per il suo ritorno. L’attuale guida della Ferrari è l’uomo giusto per riuscire a sfruttare una monoposto che difficilmente sarà vincente fin da subito ma che potrà lo stesso raccogliere risultati importanti.

 

I dettagli del test della McLaren

Nel filming day di Silverstone alla McLaren sarà consentito percorrere solamente 100 chilometri e dovrà montare delle gomme Pirelli ‘Demo’, dunque non prestazionali e utilizzabili solo per fini dimostrativi. Sarà l’inglese Oliver Turvey, collaudatore della scuderia delle frecce d’argento, a tenere a battesimo la nuova McLaren Honda. I tempi sul giro non saranno dunque importanti, ma i tecnici raccoglieranno lo stesso alcuni dati significativi sul comportamento della vettura che saranno poi utili in vista del primo vero test negli Emirati Arabi Uniti dopo l’ultima gara di Abu Dhabi.

In casa McLaren regna ottimismo sia in vista di domani che del futuro. Eric Boullier, team principal, ha dichiarato di avere sensazioni molto positive per il 2015: “Lo sviluppo del motore Honda procede molto bene. Non posso certo dire che siamo al livello della Mercedes, ma va bene. Il nostro obiettivo è quello di essere subito competitivi il prossimo anno. Sono ottimista: credo che vinceremo diverse gare nel 2015”.

Quest’anno la monoposto inglese, motorizzata Mercedes, ha vissuto un campionato di alti e bassi. Solo nelle ultime gare Jenson Button con due quarti posti ha ridato morale alla squadra che però dall’anno prossimo vuole tornare ai vertici e non fare da comparsa nel Mondiale di Formula1.