MotoGP, Valentino Rossi: “Yamaha è migliorata, ma Marc Marquez è più veloce di me”

Valentino Rossi, Marc Marquez e Alex Marquez a Valencia
Valentino Rossi e i fratelli Marquez a valencia (getty images)

Valentino Rossi si gode il secondo posto in classifica finale nel Mondiale MotoGP 2014 e intanto a Valencia si cimenta in tre giorni di test ufficiali collettivi. Il prototipo Yamaha 2015 sembra più veloce e leggero rispetto alla Yamaha M1 di questa stagione e per il prossimo campionato sarà sfida aperta contro le Honda ufficiali di Marc Marquez e Dani Pedrosa.

 

Il vice campione del mondo prova la nuova Yamaha 2015

Valentino Rossi non nega di volar ambire al decimo titolo iridato ma per battere Marc Marquez serve un bel passo avanti da parte della casa di Iwata in questo inverno, prima dei test di Sepang del 2015. “Io e Silvano Galbusera ci conosciamo solo da un anno: lui nel 2015 avrà più esperienza sulla moto e sulle piste, c’è margine di miglioramento – ha dichiarato il campione di Tavullia -. La Yamaha è diventata più competitiva durante l’anno, ma in frenata e in inserimento non siamo ancora all’altezza della Honda: non sarà facile, ma bisogna provare a fare un altro passo in avanti. Per quanto mi riguarda, devo essere più efficace in entrata di curva – ha sottolineato il pesarese -: Marquez usa la moto in una maniera differente, è più veloce di me. Si può migliorare”.

 

Nei tre giorni di test a Valencia Valentino Rossi non avrà a disposizione la moto del 2015, ma diversi importanti aggiornamenti, a cominciare da un nuovo telaio che sembra dare le prime piccole soddisfazioni, anche se secondo Jorge Lorenzo non ci sarebbero grandi differenze: “Io mi ci sono trovato un poco meglio, e penso davvero che qualcosina di nuovo ce l’avesse, tant’è vero che ho migliorato un pelino in tutti gli split della pista”.
Forse che la nuova Yamaha è migliorata in altri settori? “Non credo, anche se la nuova gomma al posteriore Bridgestone rivista nella mescola e lo scarico più leggero possono aver contribuito – ha aggiunto Valentino Rossi -. Tra l’altro la moto fa un casino pazzesco ora, fortuna che noi piloti usiamo i tappi! (ride, ndr). Il motivo di questa modifica, comunque, non è la ricerca di altri CV, ma tutto è finalizzato al risparmio di 2 kg di peso in ottica 2015″, ha concluso il vice campione del mondo in carica della MotoGP.

Ma per vincere bisogna fare i conti con Marc Marquez, ieri in pista per un giro d’onore insieme al fratello Alex, vincitore del Mondiale di Moto3. E Valentino Rossi, ‘circondato dalle Honda dei fratelli Marquez, ha esclamato: “Mi son detto “cazzo ne basta uno!”.