MotoGP Yamaha, Valentino Rossi: “Voglio puntare al 10° titolo mondiale”

Valentino Rossi e Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (getty images)

Nella conferenza stampa alla vigilia del Gran Premio di Valencia i piloti della MotoGP hanno riservato uno speciale tributo a Valentino Rossi che, nonostante i suoi 35 anni, riesce a correre ad alti livelli. E nel week-end il campione di Tavullia si giocherà il titolo di vice-campione del mondo con il suo storico rivale e compagno di squadra Jorge Lorenzo.

 

Tra i primi a congratularsi con Valentino Rossi non poteva che esserci il campione della Repsol Honda Marc Marquez: “Valentino ha fatto una stagione incredibile. Ha passato due anni difficili in Ducati e anche al suo ritorno in Yamaha ha faticato. Adesso invece è ritornato – ha affermato il campione in carica della MotoGP – e questo fa capire quando sia forte, non è un’impresa facile. In Malesia, con 36° di temperatura, mi ha spinto per tutta la gara, lo rispetto molto. In futuro vorrei essere come lui ma so che sarà difficile”.

Anche Jorge Lorenzo ha dovuto ‘inchinarsi’ al pesarese: “Valentino ha dei meriti incredibili, è migliorato fisicamente e fa un gran lavoro nel box, fermandosi fino a tardi. Certi piloti quando si trovano un compagno di squadra più veloce vanno in crisi, è successo a molti, è complicato continuare a credere in se stessi. Per lui è stato l’opposto – ha detto lo spagnolo della Yamaha -. Ora per me è complicato batterlo, preferirei fosse meno veloce (ride)”.

 

E dal canto suo Valentino Rossi promette di essere al top anche nella prossima stagione, l’ultima per poter rincorrere il sogno del decimo titolo mondiale: “So che è difficile ma non impossibile. Perché posso ancora migliorare, il lavoro è iniziato nei test invernali e ho già dimostrato un gran potenziale – ha ammesso il Dottore -. Anche la mia squadra può fare un passo avanti, Galbusera conoscerà meglio la MotoGP oltre che me”. Ma per adesso bisogna pensare al secondo posto in palio sul circuito Ricardo Tormo di Valencia.