Sicurezza auto: da domani scatta l’obbligo del sistema Esp

Da domani, sabato 1° novembre, il sistema elettronico di controllo della stabilità Esp diventa obbligatorio per tutte le auto e i veicoli commerciali leggeri di nuova immatricolazione all’interno dell’Ue. La norma è stata varata nell’obiettivo di promuovere e migliorare la sicurezza degli automobilisti, visto che, a detta degli esperti, l’Esp (già obbligatorio dall’ottobre 2011 per tutti i veicoli di nuova omologazione, e attualmente installato nell’84% delle autovetture e dei veicoli commerciali leggeri prodotti in Europa) consente di evitare fino all’80% degli incidenti dovuti a sbandamento e, dopo le cinture, è il più importante sistema di prevenzione dei sinistri.

sistema Esp
(foto dal Web)

Esp: a cosa serve e perché è così importante

Il sistema Esp, nato in Bosch come evoluzione dell’Abs, fu installato per la prima volta su una Mercedes Classe S (e poi sulla Classe A) nel 1995 e da allora – grazie una rapida diffusione – ha consentito di evitare oltre 190.000 incidenti, salvando più di 6.000 vite umane nella sola Europa.

L’importanza dell’Esp è riconosciuta a livello internazionale: attualmente ne è provvisto il 55% delle autovetture e dei veicoli commerciali leggeri immatricolati in tutto il mondo. Negli Stati Uniti (così come in Australia e Israele) risulta già obbligatorio per tutti i veicoli fino a 4,5 tonnellate, mentre in Cina viene installato su quasi un quarto delle nuove auto che escono dalla linea di produzione. A breve la dotazione obbligatoria sarà prevista anche in Turchia, Russia, Giappone e Corea.