Sic Supermoto Day 2014, Max Biaggi: “In ricordo di Doriano Romboni”

foto Twitter
foto Twitter

Max Biaggi è stato tra i primi a dare lok per la partecipazione al prossimo Sic Supermoto Day, in programma dal 6 al 7 dicembre, giunto alla terza edizione. Un appuntamento per ricordare Marco Simoncelli dopo la prematura morte a Sepang nell’ottobre del 2011 e il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione omonima. Quest’anno sarà un’occasione per ricordare anche la morte di Doriano Romboni, deceduto dopo un incidente rimediato nell’edizione della scorsa stagione.

Quest’anno il regolamento prevede la partecipazione di 15/18 coppie, di cui alcuni piloti SBK, i top rider del Mondiale/Europeo Supermoto, qualche giovane promessa in coppia con piloti MotoGp, Moto2 e Moto3. E tra questi non poteva mancare di certo il mitico Max Biaggi che ancora una volta cavalcerà la pista del Sagittario di Latina, dopo la vittoria di alcuni giorni fa in Supermotard.

“Innanzitutto questa è una manifestazione alla quale aderisco molto volentieri poiché è per una giusta causa, ma anche perché è un modo per essere tutti insieme con specialisti della Supermoto, Velocità, Superbike, Fuoristrada, oltre al fatto che mi piace la formula a coppie che permette di divertirci e far divertire il pubblico”, ha dichiarato il Corsaro in un’intervista a XOffRoad.

 

Max Biaggi ha promesso di dare il massimo per salire sul podio e onorare la memoria di Doriano Romboni: “In questa edizione cercherò di dare il massimo per salire sul podio e così spero che faccia il mio compagno. Inoltre lo farò per Doriano che è stato un mio amico-rivale negli anni ’90 in tanti duelli in pista”.

Ma che nessuno parli di ritorno in pista dell’ex campione romano… “Di possibilità di ributtarmi nella mischia me ne sono state offerte molte e non solo per tornare a correre in Superbike ma anche altro, ma non è mia intenzione ributtarmi nella mischia a tempo pieno. Per questo scopo benefico, invece, mi butto volentieri nella mischia – ha precisato Biaggi -. Capisco che una manifestazione come questa, soprattutto quest’anno, può aiutare associazioni e piloti che meritano un sostegno collettivo sia da parte dei piloti che del pubblico”.

 

 

Redazione