MotoGP Sepang, Andrea Dovizioso: “Possiamo fare un altro buon risultato”

Andrea Dovizioso (getty images)
Andrea Dovizioso (getty images)

Il Ducati Team sbarca a Sepang per la penultima tappa del Motomondiale 2014, ultima in terra asiatica, prima che la MotoGP chiuda i battenti a Valencia. La casa di Borgo Panigale prosegue lo sviluppo della Desmosedici che già in questo campionato ha regalato piccole soddisfazioni. Presso il Sepang International Circuit, un tracciato tra i più spettacolari al mondo grazie alle tante possibilità di sorpasso, Andrea Dovizioso cercherà di salire sul podio, un traguardo più volte sfiorato nelle ultime gare dalla Ducati (quarto a Phillip Island).

A Sepang Andrea Dovizioso è salito sul podio per due volte, ultima nel 2010, ed attualmente è saldamente quinto in classifica con 166 punti, alle spalle dei big Honda e Yamaha. “Andiamo in Malesia molto contenti del quarto posto ottenuto a Phillip Island e fiduciosi di poter fare un altro buon risultato – ha dichiarato Andrea Doviizoso -. Ovviamente la pista di Sepang è completamente diversa da quella di Phillip Island e, anche se abbiamo potuto girare su questo tracciato in due occasioni nei test invernali, i tempi ottenuti a febbraio non avranno molto rilevanza, a questo punto della stagione. Sepang è un circuito che mi piace molto – ha concluso il Dovi – e credo che sarà più favorevole per la nostra Desmosedici”.

 

 

Cal Crutchlow ritorna in pista dopo la beffa australiana, cadendo all’ultimo giro mentre era saldamente in seconda posizione. A Sepang non è mai andato oltre il sesto posto, ma nelle ultime apparizioni il britannico è sembrato nettamente più veloce rispetto alle prime gare.

“Il circuito di Sepang è totalmente diverso rispetto a quello australiano e qui potremmo avere dei problemi di gomme per il caldo anziché per il freddo – ha sottolineato Crutchlow -! Dopo la gara di Phillip Island, in cui ho commesso un errore nel corso dell’ultimo giro mentre ero saldamente al secondo posto, ho dovuto cercare di smaltire la mia grande delusione, ma adesso voglio concentrarmi e cercare di ottenere un buon risultato in Malesia. Ora ho un feeling migliore con la mia GP14 – ha concluso – e quindi mi sento in grado di spingere molto più forte in queste ultime due gare”.

 

 

 

Redazione