Un’applicazione per creare città senza auto: ora è possibile, a Helsinki

Parte nella capitale finladese il progetto per liberare la città dai fastidiosi fumi generati dai tubi di scarico delle automobili e creare una città più ecocompatibile e sopratutto a misura di uomo.

“L’auto non è più considerata uno status symbol dai giovani. Questo sistema potrebbe funzionare, anche se le persone più adulte sperano di non dover dire addio alle proprie vetture. Il cambiamento sarà graduale” spiega Sonja Heikkilä, ingegnere e responsabile per i trasporti. L’ambizioso progetto, battezzato Kutsuplus, si pone l’obiettivo, entro il 2025, di integrare tutti i mezzi di trasporto pubblico, traghetti, autobus, treni, bike sharing e di rendere la rete più efficiente e capillare su tutto il tessuto cittadino.

Sulla base di questo primo step, il cittadino di Helsinki avrà la possibilità, tramite l’utilizzo di un’apposita app, sviluppata per smartphone e tablet, di programmare il proprio viaggio e prenotare dei minibus – integrati con tutti gli altri mezzi di trasporto – che lo porteranno in modo veloce e puntuale alla propria meta.

Trarre vantaggio dalle dalle nuove tecnologie a disposizione e usarle non solo per lo svago, ma anche in modo intelligente e a favore della comunità globale, rappresenta una delle sfide più importanti di questo secolo.

Inoltre, la forte diffusione e riduzione dei costi per i nuovi dispositivi mobili hanno reso tali offerte sempre più accessibili al grande pubblico. Sulla rete sono stati da poco attivati anche servizi che permettono a chi possiede un mezzo di valutare e vendere auto usate in poco tempo e online. La novità, oltre alla semplificazione della procedura grazie al servizio online, è che il venditore non dovrà sostenere alcun costo né di passaggio di proprietà né per l’eventuale demolizione.

La rivoluzione ambientale si fa strada a grandi passi ed è sempre più trendy. Auspicabile è che l’esempio di Helsinki possa essere seguito anche da altre città, grazie agli incentivi della Commissione Europea, tramite il progetto Superhub, e la volontà dei cittadini e delle aziende di usare e creare app di utilità pubblica, che possano facilitare lo svolgimento delle attività quotidiane e – come nell’esempio dell’app per la constatazione amichevole – rendere tante pratiche burocratiche lunghe e dispendiose più semplici e veloci.

app-motori