MotoGP, Andrea Dovizioso cade a Phillip Island. “E’ una pista che non gradisco” (FOTO)

Andrea Dovizioso ha chiuso il venerdì di prove libere del Gran Premio di Phillip Island con il quinto posto, mostrando ancora una volta che la Ducati è sempre più vicina alle Honda e Yamaha ufficiali. Nella seconda sessione di prove libere il pilota forlivese è stato autore di una caduta alla curva 11 che gli ha fatto perdere l’anteriore della sua Desmosedici GP14.2. Andrea Dovizioso, nonostante il buon tempo di 1’29″945, ha lamentato però scarso grip e un pessimo feeling con la Rossa.

 

 

CADUTA IN CURVA 11 – “Per il momento non ho un gran feeling con la mia moto, ma le condizioni della pista oggi erano un po’ strane e c’era veramente poco grip – ha reclamato Andrea Dovizioso -. Tanti piloti, me compreso alla curva 11, sono caduti perdendo l’anteriore perché oggi la temperatura dell’aria era piuttosto fredda e la parte destra della gomma non entrava in temperatura. Inoltre è molto difficile controllare la gomma posteriore – ha aggiunto – e non so se domani, con una temperatura più alta, la situazione potrà migliorare di tanto. Alla fine sono riuscito a fare un buon tempo, ma sicuramente dobbiamo lavorare ancora per migliorare il mio feeling”.

 

 

TEST DUCATI – All’inizio della stagione Ducati ha svolto alcuni test sul circuito australiano di Phillip Island, ma in questi mesi la moto si è evoluta e il lavoro svolto qui precedentemente può ritenersi quasi inutile: “Abbiamo fatto un test a Phillip Island ad inizio stagione, quando le condizioni del tracciato erano migliori. I nostri tempi sul giro sono stati buoni ma sono passati quasi otto mesi, la nostra moto è cambiata e quindi i risultati di quel test non contano più di tanto – ha sottolineato Andrea Dovizioso -. Phillip Island è una pista che non gradisco più di tanto: è un tracciato davvero difficile e con i limiti che ha ancora la nostra moto credo non sarà facile per noi neanche quest’anno. Dipenderà anche delle condizioni meteo, che in questa stagione possono essere insidiose – ha concluso il Dovi -, ma in ogni caso nelle ultime gare siamo sempre stati fra i primi e quindi sono fiducioso anche per questa gara”.

 

 

Redazione