MotoGP, Marc Marquez: “Potrei aiutare Dani Pedrosa per il 2°posto”

Marc Marquez (getty images)
Marc Marquez (getty images)

Marc Marquez arriva in Australia con il titolo mondiale di MotoGP 2014 già in tasca e nel Gran Premio di Phillip Island potrà finalmente divertirsi spensieratamente e magari aiutare Dani Pedrosa nella lotta per il secondo posto. A tre gare dalla fine della stagione lo spagnolo della Repsol Honda è già campione ma la voglia di ritornare sul gradino più alto del podio non è di certo scemata, anzi.

 

MARQUEZ GIA’ CAMPIONE – “Sono già campione eppure mancano ancora tre gare alla fine. Da una parte è fatta, ma dall’altra non è ancora finita – ha spiegato Marc Marquez -. Bisogna rimanere concentrati”. Soprattutto dopo la squalifica dello scorso anno a Phillip Island, dove ancora gli manca la vittoria. “Mi sento in forma, ho meno pressione, mi sento piú libero. Il Campionato è andato, sono solo un po’ stanco per i festeggiamenti e gli impegni. Ma è bello vincere un titolo e il morale è alle stelle – ha aggiunto il campione spagnolo -. Domenica sera abbiamo festeggiato con il team e poi cenato con lo staff giapponese. Non abbiamo avuto molto tempo, perchè dovevamo subito prendere l’aereo ed esser qui”.

 

UNA VITTORIA ‘SUDATA’ – Alla vigilia del Gran Premio d’Australia Marc Marquez riassume i momenti più difficili di questa stagione, sebbene da fuori possa sembrare una vittoria sin troppo facile: “Soprattutto dopo la prima parte di stagione, quando continuavo a vincere. Mi sembrava che tutti si aspettassero un mio errore – ha dichiarato il campione iridato -. Poi ne ho fatti due di fila, a Misano ed Aragon, causati da un eccesso di confidenza. A Motegi non volevo più sbagliare, sapevo quanto fosse importante quella gara per la Honda”.

 

LOTTA PER IL SECONDO POSTO – Ma ora resta aperta la lotta per il secondo posto e il ‘Cabroncito’ non esclude di poter dare una mano al suo compagno di squadra Dani Pedrosa: “In Honda non esistono ordini di scuderia, non li hanno dati neanche lo scorso anno quando mi sono giocato il titolo a Valencia. Se me lo chiedessero – ha aggiunto Marquez – prenderei in considerazione la cosa”. Anche se la strategia migliore sarebbe un’altra: “Forse il modo migliore per non disturbarli è vincere tutte e tre le gare (ride)”.

 

 

Redazione