MotoGP Motegi, Jorge Lorenzo: “Contento di vincere a casa dei rivali”

L’ottima performance di Jorge Lorenzo al MotoGP di Motegi è stata offuscata dalle celebrazioni in onore di Marc Marquez, che è riuscito a confermarsi campione del mondo dopo aver conquistato il secondo posto in gara, tra lo stesso Lorenzo e il suo compagno di squadra Valentino Rossi.

Come ogni sportivo che si rispetti, però, il maiorchino rende omaggio al rivale della Honda. “La stagione di Marc è stata perfetta – ha detto dopo essere sceso dal podio ai colleghi di Crash.net -. L’unica eccezione sono stati gli errori ad Aragon e Misano, ma in tutti gli altri circuiti da corso sempre ad altissimi livelli”. “E’ stato molto aggressivo – ha aggiunto -, ma anche molto costante… E’ stato il migliore in assoluto, quindi si merita totalmente il campionato”.

Quanto alla sua stagione 2014, iniziata male ma poi caratterizzata da uno straordinario recupero, Lorenzo sostiene di non avere rimpianti: “Nella vita non rimpiango mai niente, perché il passato non si può cambiare; si può solo cercare di imparare dai fatti che sono accaduti, e agire diversamente”, ha affermato. “Credo che non ero in forma dal punto di vista fisico -ha poi precisato -, perché non mi ero preparato bene e anche la moto non era competitiva quanto lo è oggi. E pure le gomme erano diverse. Tutto questo ha reso il nostro inizio di stagione molto complicato…”.

Ma quel che conta per lui è soprattutto il futuro. “Spero che i tecnici della Yamaha continuino a lavorare bene come hanno fatto nelle ultime gare, così da poter giocarci la nostra opportunità per la stagione 2015″.

Il suo stile, in ogni caso, non è in discussione. “E’ molto simile a quello di Vale – dice al riguardo -, ma completamente diverso da quello di Marc… Anche le nostro moto sono diverse. Quale dei due sia il migliore solo il tempo potrà dirlo…”.

Quanto alla gara di Motegi, “è stata veramente difficile. Credo che sia stata la gara disputata con più intensità da tutti e quattro i piloti, perché nessuno voleva finire dietro all’altro. Tutti hanno spinto al massimo”. Quindi, “sono molto contento di vincere un’altra volta a casa dei nostri rivali principali. Siamo davvero soddisfatti”.

Ora si prospetta la battaglia con Rossi e Dani Pedrosa per il secondo posto in campionato. “Credo che in questo momento, più che lo scorso anno, noi quattro siamo più o meno allo stesso livello su ogni tracciato – osserva a questo proposito -. Quindi sarà una lotta interessante. Una lotta davvero serrata. Il secondo posto in campionato andrà a chi saprà essere veloce senza commettere troppi errori”.

Redazione

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)