MotoGP, Carlo Pernat: “A Valentino Rossi il titolo di patrimonio mondiale”

Valentino Rossi (getty images)
Valentino Rossi (getty images)

Il Gran Premio di Motegi ha sancito la fine della corsa al titolo iridato con Marc Marquez campione per la seconda volta consecutiva nella Top Class. Jorge Lorenzo sembra essere tornato il pilota combattivo della scorsa stagione, Valentino Rossi conquista a macinare podio su podio e, insieme a Dani Pedrosa, daranno vita ad sfida senza esclusione di colpi per il titolo di vice campione del mondo.

 

Come suo solito il manager ligure Carlo Pernat, dalla sua pagina ufficiale Facebook, fa una lucida analisi della situazione al termine del Gran Premio del Giappone: “Veramente un grande Lorenzo tornato ad essere il pilota più completo di tutti, cosa gli sia passato per la testa durante i primi gran premi lo sa solamente lui. Oggi Marquez ha gestito il gran premio da consumato campione nonostante le prove non fossero andate nel modo giusto – ha detto Pernat -, comunque un vero fenomeno. Giù il cappello a Valentino Rossi a cui dovrebbe essere dato il titolo di patrimonio mondiale del mondo delle ruote per quello che ha fatto, sta facendo e farà ancora per la moto nel mondo”.

 

Delude le attese Dani Pedrosa, mentre Andrea Dovizioso e Andrea Iannone hanno dovuto far fronte ai limiti dell’attuale Ducati Desmosedici: “Pedrosa ha dimostrato una volta di più di non avere alcuna idea sulla strategia di gara nonostante tecnicamente sia il migliore di tutti. Bravi Dovizioso e Iannone – ha concluso – che hanno tenuto botta fino a quanto la Ducati glielo ha permesso”.

 

 

 

Redazione