“Se Jules Bianchi sopravvive resterà paralizzato”: il pessimismo dei medici giapponesi

A quattro giorni dal drammatico incidente di Jules Bianchi al GP del Giappone le condizioni di salute restano gravissime e dall’Oriente non arrivano notizie confortanti, sebbene la verità trapelerà soltanto dai prossimi comunicati ufficiali.

 

Il medico specialista giapponese Shinji Nagahiro, in un’intervista riportata da ‘Oggi’, preannuncia che per una diagnosi certa ci vorrà almeno un mese, ma l’attuale quadro clinico non è dei migliori per ben sperare: “Se sopravvive resterà paralizzato… I medici dovranno attendere qualche settimana, almeno un mese, per poter effettuare una diagnosi più precisa sulla ferita e sulle sue conseguenze”.

 

Una diagnosi che ovviamente va presa con le pinze e per avere conferme o smentite dovremo attendere a lungo. Ma di certo i tempi di guarigione saranno a tempo indeterminato a causa del danno neuronale diffuso. Nel week-end il Circus torna in pista a Sochi e a sostituire il 25enne francese ci sarà Alexander Rossi.

 

 

Redazione

 

 

Jules Bianchi (getty images)
Jules Bianchi (getty images)