F1 Giappone: “Forza Jules Bianchi”. I piloti del Circus commentano l’incidente

Jules Bianchi (getty images)
Jules Bianchi (getty images)

Lewis Hamilton ha vinto un Gran Premio drammatico, conclusosi con sette giri di anticipo a causa del brutto incidente accorso a Jules Bianchi, schiantatosi contro una gru che stava rimorchiando la Sauber di Adrian Sutil. In conferenza stampa i piloti non hanno voglia delle solite dichiarazioni post gara e ogni pensiero è rivolto al pilota francese della Marussia.

 

“Speriamo che Bianchi stia bene – ha detto Nico Rosberg, giunto secondo al traguardo -. E’ stata una grande gara, avevamo un ottimo passo, sono contento del risultato, ma la cosa più importante è fare gli auguri a Bianchi, affinchè stia bene, è un vero peccato ciò che è successo”.

 

Il leader del Mondiale Lewis Hamilton ha poca voglia di commentare il successo odierno: “E’ stato un risultato grandioso per me e per il team ma questo non importa perché siamo tutti preoccupati per Jules Bianchi. Non è finita come volevo – ha aggiunto il driver inglese – e le mie preghiere sono per lui e per la sua famiglia”.

 

 

Fernando Alonso, ritiratosi dal Gran Premio dopo pochi giri dall’inizio per un guasto alla monoposto, ricostruisce gli attimi concitati del drammatico incidente vissuti nei box: “Mi sono cambiato per venire qui e ho visto qualche immagine, non capivo perché la macchina sulla gru era una Sauber poi mi hanno detto che era stata coinvolta anche la macchina di Jules”, ha detto ai microfoni di Sky. “E’ stato portato via privo di sensi? Ora mi dite questo ed è anche peggio, speriamo di avere qualche buona notizia subito”.

 

 

Più polemico Felipe Massa che in passato è stato protagonista di diversi incidenti in pista: “Non si riusciva a guidare, io lo dicevo da 5 giri prima dell’interruzione. Hanno fermato la gara troppo tardi e c’è stato l’incidente… Speriamo che vada tutto bene per lui è un grande amico e spero che sia tutto a posto”, ha aggiunto il pilota brasiliano della Williams.

 

Sul podio è salito anche Sebastian Vettel, finalmente davanti al compagno di squadra Ricciardo, ma in un questa giornata c’è ben poco da essere felici: “Il podio fa piacere, arrivato sulla mia pista preferita, abbiamo fatto una bella prestazione in condizioni insidiose, ma alla fine non importa davvero, la cosa più importante a cui tutti stiamo pensando è sperare il meglio per Jules”.
Redazione