Michael Schumacher, solo Luca Badoer ha il “permesso di visita”

E’ l’unica persona, al di fuori dei medici e dei parenti più stretti, che abbia il “permesso di visita” a Michael Schumacher e possa assisterlo al capezzale. Perché per l’ex campione è molto più di un amico, quasi un fratello: si tratta di Luca Badoer. Il 43enne di Montebelluna, storico collaudatore della Ferrari, è stato uno dei primi ad apprendere del drammatico incidente del 29 dicembre 2013, e da ormai diversi mesi si reca ogni due settimane nella villa “blindata” dove Schumi sta seguendo il percorso di riabilitazione, secondo quanto riferisce QN.

 

Il “sodalizio” tra i due è nato nella seconda metà degli anni Novanta e si è consolidato di pari passo con le vittorie del campione tedesco, in buona parte dovute ai test per lo sviluppo della monoposto condotti proprio da Badoer.

 

Non a caso la moglie di Schumi, Corinna, gli apre le porte di casa due volte al mese, nella speranza di poter tornare il prima possibile alla normalità di un tempo. E nella convinzione che l’amico fraterno saprà fare buon uso dei segreti che ha il privilegio di custodire.

 

 

 

Redazione

 

Michael Schumacher e Luca Badoer (Getty Images)
Michael Schumacher e Luca Badoer (Getty Images)