F1 2015: Fernando Alonso in partenza dalla Ferrari?

Il futuro dei piloti Ferrari? “Dipende da cosa vogliono fare loro”. Parola del neo presidente del Cavallino Rampante Sergio Marchionne, che in occasione dell’incontro con Matteo Renzi a Auburn Hills, il quartier generale della FCA negli States, ha affrontato – tra gli altri – il tema dei cambiamenti che investiranno la Casa di Maranello.

Il principale interrogativo riguarda il futuro di Fernando Alonso, che ha praticamente perso tutti i suoi punti di riferimento all’interno della Ferrari. L’ad del gruppo FCA ha lasciato intendere che la Ferrari non vuole cacciare Alonso, né Raikkonen, ma la scelta se andarsene o restare spetta solo ed esclusivamente a loro.

Una delle teorie più “gettonate” riguardo alla direzione che prenderà il pilota spagnolo per il 2015 è quella del passaggio alla McLaren, che avrebbe offerto ad Alonso un compenso molto più generoso di quello che attualmente percepisce alla Ferrari. Resta però il problema della “incompatibilità” con Ronn Dennis, patron della McLaren, oltre ai dubbi sulla capacità della McLaren di sfruttare il potenziale della Honda, al debutto con un motore che nella stagione 2014 ha dato a tutti filo da torcere.

L’ipotesi del passaggio alla Mercedes, invece, per il momento è da escludere, visto che nel team della stella a tre punte non è mai stato fatto né pensato il nome di Alonso quale nuova “recluta”; e lo stesso vale per la Redbull.

Una possibile alternativa potrebbe essere invece la Lotus, che – con l’arrivo del miliardario Lawrence Stroll – garantirebbe ad Alonso lo stipendio e un supporto tecnico all’altezza delle sue aspettative (oltre all’appoggio del suo vecchio amico Briatore).

Infine, resta l’ipotesi della permanenza in Ferrari per almeno un’altra stagione. I “rumors” al riguardo sono contrastanti: Alonso avrebbe detto ai suoi meccanici a Singapore ha detto di “stare tranquilli” circa la sua scelta di partire, ma a quanto pare resta ancora uno spiraglio aperto per i dirigenti di Maranello. Marchionne, dal canto suo, ha garantito che sta prendendo in considerazione di intervenire per dirimere la questione, ma non potrà farlo prima del suo insediamento al comando della Ferrari, il 13 ottobre.

Redazione

Fernando Alonso (Getty Images)
Fernando Alonso (Getty Images)