MotoGP Aragon, Jorge Lorenzo: “Una vittoria tanto dolce dopo mesi di duro lavoro”

Jorge Lorenzo mette a segno la sua prima vittoria stagionale in quella che passerà indubbiamente alla storia come la gara più “folle” dell’anno. Un risultato che, al di là delle circostanze in cui è arrivato, ripaga il maiorchino dell’impegno profuso in questi mesi. “Dopo tanto tempo è arrivata questa vittoria che vale tanto, soprattutto in queste condizioni – dice ai giornalisti il campione della Honda al termine della gara -. La pioggia all’inizio mi ha preoccupato, perché con l’asciutto mi sentivo meglio e potevo giocarmela pure con Marquez e Pedrosa”.

Un successo che, come riconosce lui stesso, è stato in qualche modo favorito dalle (mancate) scelte dei suoi due principali competitor. “Quando se ne sono andati ho pensato che avremmo preso il 3° o 4° posto – racconta -, ma è iniziato a piovere forte e visto che loro non entravano a cambiare ho deciso di farlo io e giocarmela. ‘Proviamo’ mi sono detto, poi ho visto la lavagna ed ero 12° e mi ha preso lo sconforto, poco dopo invece mi hanno indicato ‘1’. A quel punto ho fatto il massimo, ho rischiato e per poco quasi non cadevo”.

Alla fine, però, il suo coraggio e la sua determinazione l’hanno premiato. “È stata una gara incredibile – rimarca -, è successo di tutto, in negativo e in positivo e per noi in bene, ovviamente. È una vittoria tanto dolce dopo mesi di duro lavoro e sacrificio”.

Lorenzo non manca di rivolgere un pensiero al team-mate Rossi: “Voglio incoraggiare Valentino e fargli un augurio – dice -: lui ha fatto una brutta caduta e anche se mi aiuta per la corsa al 2° posto nel mondiale è sempre triste quando un rivale incappa in una caduta così. Spero si riprende subito”.

Quanto alla strategia adottata in gara da Marquez, si limita a osservare che “lui in alcuni punti era lento” e “io ho pensato o che avesse paura della pioggia o che avesse rotto il motore. Ovviamente non era la seconda…”.

Redazione

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)