MotoGP Aragon: Dovizioso e Iannone chiedono alla Safety Commission di eliminare l’erba sintetica

L’erba sintetica di Aragon è finita sotto ‘inquisizione’ dopo le numerose cadute verificatesi nel Gran Premio. Andrea Iannone e Andrea Dovizioso hanno affermato di averne parlato più volte nella Safety Commission e in certi tracciati, come a Sepang, è stata eliminata. Ma non è una procedura semplice ovunque…

“Se metti asfalto fuori dai cordoli eviti le cadute pericolose che ti fanno andare verso il muro, ma poi tutti cercano di andare oltre il limite – ha detto Dovizioso in un’intervista riportata da Gpone.com -. Si entra in curva più forte, si fa più percorrenza, si gioca coi millimetri. Non è facile trovare un compromesso. Oggi l’erba sintetica si è rivelata un problema”.

Gli fa eco Andrea Iannone: “In Safety Commission avevamo parlato di spostare l’erba sintetica che è subito dopo i cordoli, e manco a farlo apposta oggi l’ho toccata nelle peggiori condizioni, cioè quando era bagnata – ha detto il pilota abruzzese -. Ho fatto fatica a controllare l’high-side. Quando sono entrato nell’erba vera mi è partita da sola, senza che toccassi i freni. Ha preso il fosso e si è alzata. È stato un disastro, avrei potuto fare una buona gara e mi sentivo a posto”.

 

 

Redazione

 

 

Andrea Dovizioso (getty images)
Andrea Dovizioso (getty images)