MotoGP Aragon, Andrea Dovizioso: “Mi aspetto una buona prestazione”

Ducati l’ha annunciato. Ad Aragon, il prossimo week-end, la Desmosedici si presenterà con una serie di novità. Una a livello di motore, l’altra sul telaio. Andrea Dovizioso, però, che della Ducati è la punta di diamante, non si lascia andare a facili entusiasmi. Attende di vedere dove porteranno queste evoluzioni, e anticipa che la strada da fare è ancora molta…

“Avere qualcosa di nuovo non significa necessariamente avere qualcosa di migliore – spiega ai colleghi di GPInside -. Ma credo in questo progetto e nel contributo apportato da Gigi Dall’Igna. Per avvicinarci agli avamposti, però, abbiamo bisogno di qualcos’altro”.

E questo “qualcos’altro” potrebbe essere la GP15, che si annuncia radicalmente diversa e che farà la sua comparsa solo in occasione dei test in Malaisie, ossia a febbraio del 2015. Nel frattempo, sottolinea Dovizioso, “l’obiettivo sarà di mantenersi sul livello attuale”. “Sono soddisfatto dei progressi compiuti in questa stagione – puntualizza -, ma non bisogna dimenticare che siamo indietro. La cosa migliore che si possa sperare è di mantenere questo ritmo costante e conquistare ancora un nuovo podio, perché in gara tutto può succedere…”.

Quanto all’appuntamento del prossimo fine settimana: “Aragon è una pista strana, non è uno dei miei circuiti preferiti – confida -, però nelle ultime gare di quest’anno stiamo andando forte su piste con caratteristiche molto diverse e quindi mi aspetto di fare una buona prestazione anche ad Aragon, come abbiamo già fatto a Silverstone e soprattutto a Misano, che è stata una gara veramente speciale”.

Redazione

Andrea Dovizioso (Getty Images)
Andrea Dovizioso (Getty Images)