Ford Focus MY 2015: restyling di forma e di sostanza

Presentata ai media italiani nella magnifica cornice della città di Malaga, la nuova Ford Focus è piena di sorprese sia “dentro” che “fuori” e nasce con l’ambizione di scalare i vertici della sua categoria.

Il design firmato Kinect 2.0 (Dynamics Lab è allo stesso tempo dinamico, semplice e compatto, e avrà come elemento distintivo la nuova calandra anteriore congegnata allo scopo di ridurre gli attriti dell’aria, i fari posteriori assottigliati per dare un effetto di slancio e compattezza i piccoli spoiler tanto davanti quanto dietro che permettono di abbassare il Cx, e dunque i consumi, senza pregiudicare il piacere di guida.

Nell’abitacolo, i nuovi sedili in pelle mista a tessuti offrono a guidatore e passeggeri il massimo comfort, grazie all’impiego di nuovi materiali è aumentata l’insonorizzazione interna, e le plastiche creano un ambiente accogliente e distensivo. Il nuovo volante incorpora molti dei tasti del sistema multimediale, mentre il computer di bordo posto tra il contatore dei giri e quello della velocità consente di monitorare ogni dettaglio in tempo reale: dal chilometraggio al navigatore, dalla velocità di bordo al consumo. Da segnalare poi il sistema di Infotainment SYNC 2 completamente rinnovato per una guida sempre “connessa” e interattiva.

Quanto alle dimensioni, la berlina è lunga 4358 mm e alta 1484, la wagon rispettivamente 4556 mm e 1505 mm; per entrambe la larghezza è di 1823 mm e il passo di 2648 mm.

Tra i sistemi di sicurezza proposti per la nuova Focus meritano una menzione speciale l’ESC (Electronic Stability Control) e l’ETS (Enhanced Transitional System) coadiuvato dall’EPAS, che riceve tramite sensori e videocamere un feedback dall’ambiente esterno per mantenere costante la distanza dal veicolo che precede o segnalare “sconfinamenti” di corsia, e il sistema che permette alla vettura di parcheggiarsi da sola.

Le motorizzazioni previste al momento in Italia sono l’1.0 EcoBoost da 100 e 125 cv, l’1.5 EcoBoost da 150 cv, l’1.5 Tdci da 95 e 120 cv, il 2.0 Tdci da 150 cv e l’1.6 gpl da 120 cv (per le versioni dai 120 cv in su sarà il cambio è a 6 marce, manuale o automatico), e – ciliegina sulla torta – l’1.0 EcoTech con emissioni di anidride carbonica sotto 100 mg. Secondo quanto dichiara il costruttore, nelle 12 versioni disponibili sul mercato i consumi scendono fra il 5,5 e l’8%, mentre affidabilità e durata crescono notevolmente grazie all’introduzione di nuove leghe leggere, parti piccolissime (DLC) e autopulenti.

Il lancio ufficiale in Italia avverrà il 22 e 23 novembre per la versione berlina 5 porte e a marzo per la wagon.

I prezzi vanno dai 18.750 euro della 1.0 EcoBoost da 100 cv ai 27.250 della 1.5 Tdci da 150 cv (1.000 euro di sovrapprezzo per la versione wagon).

Redazione

(foto Twitter)
(foto Twitter)