MotoGP Ducati, Andrea Iannone: “Stiamo crescendo, il nuovo motore farà la differenza”

Per la seconda volta in questa stagione Andrea Iannone chiude la gara in quinta posizione, il suo miglior piazzamento finora raggiunto nella classe regina. Il pilota abruzzese era partito dalla prima fila grazie al buon risultato ottenuto nelle qualifiche del sabato, ma in gara ha dovuto cedere sotto i colpi dei big…

“Sono contento, perchè “Dovi” non è arrivato lontano da “Dani” e anche io alla fine della gara avevo un distacco di soli undici secondi da Valentino – ha ammesso il pilota Pramac -. Vuol dire che stiamo crescendo molto, che stiamo migliorando gara dopo gara, senza grandi evoluzioni, ma solo mettendo a punto quello che abbiamo. Questa è una cosa positiva”.

Ancora una volta Iannone ha dovuto fare i conti con i limiti della sua moto, ma ben presto disporrà di una Desmosedici ufficiale… “Purtroppo la mia moto non era così veloce come quella del Dovi, ma sapevamo di avere qualche piccolo svantaggio – ha sottolineato il rider di vasto -. Sia qui che a Silverstone avevamo qualche cavallo in meno, ma io ci ho comunque provato. Il lato positivo è che quando torneremo ad avere la nuova moto ad Aragon, con il nuovo motore, questo potrà fare la differenza… Da qui alla fine dell’anno proverò a fare del mio meglio – ha concluso -, sicuramente non mollo”.

 

 

Redazione

 

 

Andrea Iannone (getty images)
Andrea Iannone (getty images)