F1 Ferrari: Luca di Montezemolo vicino all’addio? Pronto Sergio Marchionne

Luca Cordero di Montezemolo (Getty Images)
Luca Cordero di Montezemolo (Getty Images)

 

 

Luca di Montezemolo dirà addio alla Ferrari o smentirà le indiscrezioni circolate nelle ultime ore? E’ quelle che tutti gli appassionati del Cavallino Rampante, e non solo, si stanno chiedendo, e la cornice del Gran Premio di Monza (dove il presidente è atteso per le qualifiche della Ferrari), prossimo al via, riserverà probabilmente una bella sorpresa anche in questo senso.

C’è chi dice infatti che Montezemolo sia in partenza per un ruolo di spicco in Alihad: una “svolta” importante nella sua carriera che, sempre secondo fonti non confermate, dovrebbe essere ufficializzata il prossimo 11 settembre, in occasione del Cda Ferrari.

E il successore designato sarebbe l’attuale numero uno di FCA Sergio Marchione per un incarico “ad interim” che o vedrebbe affiancato da Amedeo Felisa, recentemente confermato nel ruolo di CEO (nonostante sia ormai da qualche anno in età da pensione).

Nel “totonomine”, tuttavia, figurano anche i nomi di John Elkann, Andrea Agnelli e Harald Wester (in salita), oltre ad Alfredo Altavilla e Eugenio Razelli.

“Non so, ho sentito solo indiscrezioni ma niente da lui – ha commentato Fernando Alonso -. Se un giorno accadrà che deve andare, ne parleremo. In cinque anni ho avuto sempre lui come presidente, come mano destra. Se accadrà, sarà tutta una novità. Sabato, quando Montezemolo sarà all’autodromo magari ne sapremo di più”.

“Per me sarebbe un peccato se lasciasse, sono convinto che Luca non vuole andare a lavorare per l’Alitalia, al 110% – ha invece dichiarato Niki Lauda -. Per me lui è il presidente da 22 anni, e la Ferrari è andata molto bene. Non ho sentito nulla, speriamo che tutto rimanga come adesso”.

 

 

Redazione