Ricerca choc: nei seggiolini per bambini più batteri che sul wc

(Getty Images)
(Getty Images)
L’automobile come ricettacolo di batteri e microbi che prosperano nella polvere e danno origine a fastidiose allergie o, peggio ancora, patologie infettive. L’allarme è stato lanciato da Continental Tyres, che in uno studio condotto in collaborazione con la facoltà di Microbiologia dell’Università di Birmingham su un campione di 2mila automobilisti ha evidenziato come i seggiolini per bambini spesso nascondono più batteri di quanti normalmente ne contiene la tavoletta di un water. Non solo: un abitacolo “trascurato” fa aumentare il rischio di incidenti stradali e – com’è facile immaginare -inibisce le relazioni sociali.

I ricercatori inglesi hanno appurato infatti che i “campioni” prelevati sui tessuti che rivestono i seggiolini dei bambini ospitano fino a 100 ceppi di batteri (mentre il valore medio della carica batterica presente sul water casalingo si attesta sui 50 per centimetro quadrato), decisamente troppi per un ambiente a stretto contatto con le loro vulnerabili difese immunitarie.

I microorganismi più temibili sono l’Escherichia coli e la Salmonella, presenti su ben 20 auto monitorate.

E se un automobilista su dieci ammette di aver provocato (o rischiato) un incidente a causa del disordine tra i pedali dell’auto, il 60 % è del tutto inconsapevole dei rischi per la salute che una macchina sporca può comportare.

Circa uno su cinque pulisce la propria auto solo una volta all’anno, in genere prima del “tagliando”.

Redazione