MotoGP 2014, Jorge Lorenzo: “La Yamaha non si può guidare come la Honda”

Jorge Lorenzo (getty images)
Jorge Lorenzo (getty images)

 

 

Jorge Lorenzo riconferma di essere tornato in grandissima forma dopo un brutto inizio di Mondiale, ma ancora una volta ha dovuto cedere la vittoria alla Honda di Marc Marquez.

I due piloti sono stati autori di un corpo a corpo alla curva 12 del circuito di Silverstone: “Sapevo che avrebbe tentato di superarmi in quella curva, ma non l’ho fatto passare. Quando ero all’esterno ho aperto il gas e mi ha toccato – ha spiegato lo spagnolo della Yamaha -. Nella curva successiva ci siamo toccati di nuovo ed ho perso sette decimi di secondo. Abbiamo iniziato il weekend 1,3 secondi più lento di Marc e in gara li abbiamo presi dopo venti giri. Questo è fantastico!”.

Ma ci vorrà ancora tempo e lavoro per tenere testa alla RC213V di Marquez… “Purtroppo non si può guidare la Yamaha in modo aggressivo come fanno i nostri rivali – ha precisato Lorenzo -. Devi fare linee che ti permettano di essere veloce in curva. Ecco la differenza, ma noi abbiamo i nostri punti di forza e loro ne hanno altri. Peccato che in frenata non riesco ad esprimermi come vorrei, ma cercheremo di migliorare – ha concluso – per arrivare al successo”.

 

 

Redazione