MotoGP Silverstone, Jorge Lorenzo: “M1 difficile da controllare, servirebbe una moto diversa”

Jorge Lorenzo (getty images)
Jorge Lorenzo (getty images)

 

 

Jorge Lorenzo accusa diversi problemi con la Yamaha M1 sul circuito di Silverstone e chiude la giornata di prove libere in 11esima posizione. Lo spagnolo della casa di Iwata ha accusato grossi problemi con la gomma posteriore e i tecnici dovranno correre ai ripari prima delle qualifiche…

“Il posteriore adesso scivola molto e in più, sulle buche, si innescano delle vibrazioni all’anteriore che non mi fanno inserire la moto in curva – ha spiegato Lorenzo -. Poi ho problemi a centro curva e in uscita, praticamente dappertutto… Le gomme sono queste e non rimane che lavorare sul setup e cercare di adattarci. I problemi sono gli stessi che ho avuto, in Qatar, ad Austin, a Le Mans. Stiamo ragionando su come risolverli – ha proseguito il pilota Yamaha -, ma non posso certo sperare che domani spariranno completamente. Forse potremmo ridurli del 20 o del 30%, non di più”.

E scherzosamente aggiunge: “Per risolvere completamente il problema servirebbe una moto totalmente diversa e non ce l’abbiamo. Le Honda con queste coperture si trovano meglio – ha sottolineato Jorge -, la M1 invece è difficile da controllare. Non basterà certo qualche piccolo cambiamento per ribaltare la situazione. Per ora l’obiettivo è migliorare la moto, anche se non so di quanto”, ha concluso Lorenzo.

 

 

Redazione