MotoGP 2014, Andrea Iannone: “Ho capito che posso essere veloce”

Andrea Iannone (getty images)
Andrea Iannone (getty images)

 

 

Una caduta ha frenato le qualifiche di Andrea Iannone, ma il pilota Pramac partirà dalla decima piazza con sensazioni positive e forte del secondo posto della Ducati di Dovizioso che lascia ben sperare, anche in vista della prossima stagione.

“Peccato per la caduta, ma in ogni caso sono molto contento, perchè ero arrivato al T3 con il miglior tempo e il mio feeling con la moto rispetto a questa mattina era cresciuto molto”, ha ammesso il pilota abruzzese. “Nelle FP3 non avevo feeling con l’avantreno, non riuscivo ad inserirla in curva. Adesso invece abbiamo trovato un buon setting, che mi permette di frenare come voglio”, ha aggiunto Iannone.

Per domani sarà fondamentale eseguire una partenza senza errori per conquistare posizioni e avvicinarsi al podio… “Ho capito che posso essere veloce, non solo sul giro secco ma anche sul passo – ha aggiunto Iannone -. Non sono troppo distante dai primi cinque. Sarà importante azzeccare una buona partenza per recuperare posizioni e rimanere con Dovizioso”.

 

 

Redazione