MotoGP Brno, Valentino Rossi: “Ho visto la Honda di Bautista passarmi a 100 km/h”

Valentino Rossi (getty images)
Valentino Rossi (getty images)

 

 

Il sabato del Gran Premio di Brno è stato caratterizzato dalla brutta caduta di Valentino Rossi nelle FP4, seguita dalla pericolosa scivolata di Alvaro Bautista, la cui moto ha quasi sfiorato il pesarese.

“In quel momento mi sono spaventato, ho visto la sua Honda passarmi a cinque metri di distanza – ha raccontato il pilota Yamaha -. Quello è un punto veloce, io sono caduto a circa 200 km/h, quella moto sarà passata a più di 100. Quando ho rivisto la scena in tv, però, mi sono reso conto che è stato ancora più pericoloso di quanto pensassi”.

L’incidente è stato causato da un errore di Valentino che ha troppo allungato la frenata: “Ho fatto un errore, ecco cosa è successo. Ho sentito subito un grande dolore al mignolo e credevo di essermelo rotto – ha proseguito Rossi -. Ci sono già passato e so che guidare in quelle condizioni sarebbe stato difficile. Invece le radiografie hanno escluso fratture. Ho una ferita molto profonda, ma è piccola, spero non mi dia grossi problemi”.

Partire dalla terza fila significa cominciare il GP della Repubblica Ceca in salita, specie se davanti c’è Marc Marquez e le Ducati di Iannone e Dovizioso: “So che non è facile passarli, sui rettilinei, in quinta e sesta marcia sono molto veloci e si può perdere tempo importante. Anche Lorenzo e Pedrosa avranno lo stesso problema – ha aggiunto -, dipenderà molto dalla partenza”.

 

 

Redazione