MotoGP, Valentino Rossi: “Più si va avanti più diventa difficile battere Marquez”

Valentino Rossi (getty images)
Valentino Rossi (getty images)

 

 

Battere Marc Marquez sembra essere diventata un’impresa impossibile, almeno fino a quando la Yamaha non riuscirà a mettere in pista una M1 più efficiente, in grado di tenere testa alla Honda ufficiale. Ma il campione in carica, vincitore di dieci gare su dieci, sembra fare la differenza, e Valentino Rossi lo sa bene…

“Mi chiedete quando possiamo batterlo? Secondo me più si va avanti più diventa difficile – ha detto nella conferenza pre-gara del GP di Brno -. Continuando a vincere, Marc acquista ancor più fiducia. Inoltre sta mettendo in cassaforte il titolo e può permettersi di rischiare maggiormente. Adesso sta pensando a vincere tutte le gare, ci vuole provare”.

Avere a disposizione una moto all’altezza della situazione sembra essere l’unica carta giocabile e, secondo il pesarese, solo un pilota potrebbe soffiare la vittoria a Marquez: “Forse Pedrosa, che guida la stessa moto ma non è facile essere il compagno di squadra di Marc – ha proseguito il campione di Tavullia -. Anche Lorenzo ha buone possibilità e io non sono distante. Dovrebbe piovere per lui ed essere asciutto per noi, oppure potrebbe correre anche in Moto2, così ci proverebbero anche loro”, ha detto scherzosamente Rossi.

Subito dopo il GP della Repubblica Ceca Yamaha testerà alcuni aggiornamenti che potrebbero rivelarsi fondamentali, anche se le maggiori novità arriveranno in vista del prossimo Mondiale: “Il problema è che lui ha qualcosa di più in frenata e in ingresso curva e quindi è difficile attaccarlo. Yamaha deve migliorare – ha confessato Valentino -, io e Jorge stiamo spingendo e spero che gli aggiornamenti arrivino il prima possibile”.

 

 

Redazione