Perchè la benzina costa troppo? Ecco l’elenco delle accise sui carburanti

foto dal web
foto dal web

 

 

Attualmente il prezzo medio della benzina in Italia è di 1,823 euro /litro, mentre un litro di diesel costa 1,679 euro. Prezzi da capogiro se confrontati con quelli degli altri Paesi europei e non solo. Ma ecco spiegato perchè i prezzi mantengono quote così alte: di seguito una lista delle accise che fanno lievitare il prezzo, come riportato dal sito Omniauto.it.

 

0,000981 euro per il finanziamento della guerra d’Etiopia del 1935-1936;
0,00723 euro per il finanziamento della crisi di Suez del 1956;
0,00516 euro per la ricostruzione post disastro del Vajont del 1963;
0,00516 euro per la ricostruzione post alluvione di Firenze del 1966;
•0,00516 euro per la ricostruzione post terremoto del Belice del 1968;
0,0511 euro per la ricostruzione post terremoto del Friuli del 1976;
0,0387 euro per la ricostruzione post terremoto dell’Irpinia del 1980;
0,106 euro per il finanziamento della guerra del Libano del 1983;
0,0114 euro per il finanziamento della missione in Bosnia del 1996;
0,02 euro per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004;
0,005 euro per l’acquisto di autobus ecologici nel 2005;
0,0051 euro per far fronte al terremoto dell’Aquila del 2009;
da 0,0071 a 0,0055 euro per il finanziamento alla cultura nel 2011;
0,04 euro per far fronte all’arrivo di immigrati dopo la crisi libica del 2011;
0,0089 euro per far fronte all’alluvione in Liguria e Toscana nel novembre 2011;
0,082 euro (0,113 sul diesel) per il decreto “Salva Italia” nel dicembre 2011;
0,02 euro per far fronte ai terremoti dell’Emilia del 2012;

 

Un totale di 0,41 che diventano 0,50 euro con l’Iva del 22%, senza dimenticare che le Regioni possono imporre un’accisa autonoma sui carburanti oltre all’imposta di fabbricazione che porta il conto a 88,35 centesimi per la benzina e 74,81 centesimi per il diesel. E’ pur giusto aiutare i cittadini italiani in difficoltà, ma perchè non trovare le dovute risorse con i tagli alla politica anzichè riversare il peso sugli automobilisti?

 

 

Redazione