MotoGP, Carlo Pernat: Nessuno come Marc Marquez, neanche Valentino Rossi…

Marc Marquez (getty images)
Marc Marquez (getty images)

 

 

La decima vittoria consecutiva stagionale di Marc Marquez ha confermato ancora una volta l’eccezionalità di un pilota che sembra non avere rivali. Un rullo compressore capace di sbarazzare la concorrenza senza troppi sforzi, pur lottando solo contro tutti. Di questo passo il campione in carica della Repsol Honda potrebbe riconfermarsi sul tetto del mondo già tra quattro gare, precisamente sul circuito di Aragon, come pronosticato dal manager genovese Carlo Pernat.

“Le voci che lo vogliono fare correre l’ultima gara sia con Moto2 che con MotoGP fanno bene – ha detto Pernat sulle colonne del sito Gpone.com -. Darebbe un tocco, anzi un topazio, in più ad un probabile record incredibile. Anche perché, di questo passo, il mondiale finirà ad Aragon, se non prima. Dopo Aragon cosa succederà? Non credo che Marquez sarà scarico, al contrario: sarà ancora più motivato per arrivare all’impresa (di vincere tutti i Gran Premi in calendario, ndr) e non vedo chi lo possa battere”.

Ma cosa fa rende eccezionale questo giovane pilota? “Oltre alla fisicità, ha uno strapotere psicologico – ha proseguito il manager -. Nella mia carriera non ho mai visto un pilota con entrambe queste qualità. Valentino le ha avute, però si è battuto sempre con una persona alla volta, ad esempio Biaggi, Gibernau, Lorenzo… Marquez gioca con quattro ‘testine’ di un certo genere: Valentino, nonostante l’età, Lorenzo che si sta ricomponendo, e Pedrosa. Secondo me li ha ‘picchiati’ nella testa tutti quanti. Anche Valentino, che l’ha presa sul ridere e fa bene, ha capito che non c’è niente da fare. Sarà contento di aver fatto tanti giri in testa. Ma io, negli ultimi cinquant’anni – ha concluso Pernat – non mi ricordo un pilota così”.

 

 

Redazione