MotoGP, Marc Marquez: “Mick Doohan è il pilota più forte della storia”

Marc Marquez (getty images)
Marc Marquez (getty images)

La prima parte del Mondiale di MotoGp è stata dominata in lungo e in largo da Marc Marquez e sono in molti a pensare che potrebbe vincere tutte le gare di questa stagione, pareggiando così il record assoluto stabilito da Giacomo Agostini nel lontano 1968. Il pilota spagnolo, detentore di tre titoli iridati a soli 21 anni, si è confessato in un’intervista rilasciata a Motorcycle News, dove ha parlato di punti deboli e molto altro ancora…

“Non sono capace di giocare alla Playstation e mi arrabbio perché mio fratello mi batte sempre. Pedrosa invece mi dà un secondo e mezzo al giro in un videogioco di motocross”, ha confessato ironicamente il rider della Repsol Honda. Tra donne e motori ha detto di preferire le due ruote perchè “mi piacciono tutte e non si lamentano mai”.

Complimenti sono giunti da ogni dove, “Valentino, ma anche Doohan, Agostini, Nieto, Spencer e molti altri campioni mi hanno fatto complimenti, è una cosa che mi fa piacere ma mi mette anche più pressione, allo stesso tempo se lo dicono c’è una ragione e questo mi dà fiducia”, ha aggiunto Marquez che s’ispira a “Mick Doohan, l’ho sempre considerato il più difficile da battere, velocissimo fin dal primo giro”.

 

 

Redazione