Fast and Furious 7, ora ci si mette Vin Diesel a rallentare le riprese…

(Getty Images)
(Getty Images)

Le riprese di Fast and Furious 7 incontrano ancora un altro intoppo. Dopo le complicazioni legate alla tragica morte di Paul Walker, a causare l’ennesimo rallentamento sulla tabella di marcia sarebbero i segni di “insofferenza” di Vin Diesel, che in questo periodo è sottoposto a particolare stress per via dei numerosi impegni di lavoro.

Secondo diverse fonti, i produttori starebbero addirittura pensando di ricorrere alla tecnologia utilizzata per riprodurre il volto di Walker per girare le ultime scene di cui l’attore è protagonista. A quanto pare, la troupe ha raggiunto l’esasperazione quando Diesel ha trascorso un’intera giornata nella sua roulotte, rifiutandosi di presentarsi sul set, e rallentando di oltre 4 ore le riprese del giorno successivo.

Ma in difesa dell’attore sono intervenuti Donna Langley, numero uno della Universal, e James Gunn, regista di ‘I guardiani della galassia’, i quali negano che vi siano problemi di questo tipo sul set.

A questo punto resta solo da sperare che sia rispettata la data prevista per l’uscita del film, fissata ad aprile 2015.

Redazione