MotoGP 2014, Valentino Rossi: “Marquez non toglie nulla alla mia carriera”

Valentino Rossi (getty images)
Valentino Rossi (getty images)

 

 

La prima parte del Mondiale si chiude senza podio per Valentino Rossi, che al Gran Premio del Sachsenring deve accontentarsi della quarta piazza. Dani Pedrosa ora insegue (!) in seconda posizione solitaria, il Dottore è terzo, ma alla ripresa del Mondiale molto potrebbe ancora cambiare.

Le Honda si sono mostrate imbattibili per l’ennesima volta e raggiungerle in questa stagione sarà molto difficile… “Su questa pista hanno un vantaggio più grande che in altre, ma anche al Mugello e Barcellona, dove eravamo più vicini, Marquez ha comunque vinto – ha sottolineato il pesarese -. Non pensavo di potere vincere qui ma di giocarmi il podio con Jorge sì. Purtroppo è andata diversamente”.

Con un Marc Marquez che macina successo dopo successo c’è ben poco da fare: “Ha fatto qualcosa di storico e gli faccio i miei complimenti. Sicuramente ha la possibilità di aggiudicarsi tutti i GP, ma spetta a noi cercare di migliorare e cercare di batterlo… Non toglie nulla a me o alla mia carriera in cui so di avere dato quasi sempre il massimo – ha detto il Dottore -. Mi sta simpatico e i record sono fatti per essere battuti. Non so se potrà superare Agostini, lui potrebbe prenderla meno bene e incendiargli la macchina quando gli si avvicinerà al primato (ride)”.

Tutto sommato la prima parte di stagione si chiude positivamente per il pilota della Yamaha: “Direi che sono abbastanza soddisfatto, sono salito cinque volte sul podio in nove gare e per quatto volte sono stato secondo. Sono terzo in campionato e Pedrosa non è troppo distante. Mi dispiace solo di non essere riuscito ancora a vincere – ha concluso Valentino – ma ci proverò”.

 

 

Redazione