MotoGP 2014, Andrea Iannone: “Ora si decide il mio futuro”

Andrea Iannone (Getty Images)
Andrea Iannone (Getty Images)

 

 

Andrea Iannone ha chiuso il Gp del Sachsenring al quinto posto, il suo miglior piazzamento da quando milita in MotoGp. Il pilota abruzzese della Pramac ha chiuso il Gp di Germania alle spalle dei quattro big, dopo una breve ma sterile lotta con Valentino Rossi, ma davanti alle Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso e di Cal Crutchlow, sempre più in difficoltà con la Desmosedici.

“Sono felicissimo. Non era per nulla una situazione facile da gestire, soprattutto nei primi giri quando la curva 12 era ancora completamente bagnata – ha spiegato Iannone -. Ho spinto subito, cercando di attaccarmi a Valentino e Lorenzo e la strategia ha funzionato. Sentivo che questo era il mio weekend, ero stato il più veloce della Ducati in quasi tutti i turni”.

Nella prima parte di gara è stato velocissimo, ma quando le condizioni della pista sono migliorate la moto ha ripreso a portare a galla i vari difetti… “Per sei o sette giri sono riuscito a stare dietro alle Yamaha, prendermi qualche rischio ha pagato. Poi le condizioni sono migliorate e non c’è stato più nulla da fare. Ho pensato solo a essere costante e a salvare la gomma ed è stata di nuovo la decisione giusta”.

Entro la prossima settimana Andrea Iannone dovrebbe decidere il suo futuro: “Il prossimo anno vorrei essere nella squadra ufficiale, non l’ho mai nascosto, non è facile, ma entro la prossima settimana decideremo”.

 

 

Redazione