MotoGP 2014, Valentino Rossi: “Yamaha in configurazione Open è più competitiva”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

 

Valentino Rossi chiude il venerdì di prove libere del GP di Germania con un timido decimo posto che non entusiasma per nulla, sebbene al mattino abbia mostrato un miglior feeling con la M1…

“Con l’alzarsi delle temperature ho sofferto più di quanto mi aspettassi – ha spiegato il pesarese -. Ho dovuto montare all’anteriore la gomma più dura, la 34, ma la moto non aveva il setup giusto per farla lavorare e aveva troppo sottosterzo. Abbiamo provato qualche mossa ma senza riuscire a risolvere il problema. Sono scivolato indietro in classifica e soprattutto non riuscivo a guidare la M1 al limite”.

Lascia riflettere che Aleix Espargarò, con una Yamaha Open, abbia segnato il miglior tempo davanti persino a Marc Marquez. E in inverno Jorge Lorenzo aveva suggerito di scendere in pista con la versione Open…: “E’ vero, Jorge aveva spinto in questo senso e penso che la M1 con 4 litri di carburante in più, 12 motori e la gomma morbida a disposizione sarebbe sicuramente più competitiva. Però i giapponesi hanno un forte senso dell’onore – ha sottolineato Valentino – e per loro sarebbe stato scorretto correre con un aiuto regolamentare, sarebbe stato come ammettere la loro inferiorità. Io sono contento di correre con una Factory anche se mi piacerebbe provare la configurazione Open in qualifica, si andrebbe molto forte”.

 

 

Redazione