Codice della Strada: sconto 30% della multa, ma non per infrazioni gravi

foto dal web
foto dal web

 

 

Arriva la prima modifica al Codice della Strada dopo che in commissione Trasporti è stato approvato l’emendamento del M5S che mette dei limiti allo scontro del 30% della multa se pagata entro cinque giorni. Infatti un emendamento presentato dall’onorevole Michele Dell’Orco ha escluso dallo sconto quelle infrazioni che prevedono altre sanzioni accessorie come la confisca della vettura o la sospensione della patente.

La riforma avanzata dal M5S, infatti, era mirata ad alleviare il peso economico a quei cittadini incappati per sbaglio in una banale infrazione, senza dover metter in discussione l’obiettivo sicurezza sulla strada.

 

 

Redazione